Altre notizie

Saranno 125 su 276 i municipi toscani interessati dalla cosiddetta legge Realacci. Una percentuale (44,57%) più bassa della media nazionale (69,78%), ma comunque consistente. Norme importanti per invertire il trend di spopolamento delle aree più periferiche, ma che avrà ripercussioni anche sul processo di fusione dei piccoli municipi: il 29 ottobre in programma 5 referendum in Toscana.

Tatuaggio è una parola che deriva dall’inglese «tattoo», adattamento del termine polinesiano «tatau». Passata attraverso il francese, risale alla fine del secolo XVIII, diffondendosi nel XIX. È una pratica che appartiene ad ogni zona del mondo, civilizzata e arretrata e, secondo i reperti, interpretando i segni di raffigurazioni preistoriche, risale ai primordi della civiltà.

Aprendo oggi a Roma la plenaria della Fao, in occasione della celebrazione della Giornata mondiale dell’alimentazione, Papa Francesco ha invitato tutti ad una maggiore responsabilità per diminuire il numero di coloro che soffrono la fame e controllare il fenomeno delle migrazioni forzate. Il papa ha parlato anche dei conflitti, dei cambiamenti climatici, dei migranti e del ricorso alle armi di distruzione di massa.

L’equipaggio della Misericordia di Montemurlo si è aggiudicato la quinta edizione di Soccorso senza frontiere, la gara tra i punti di emergenza territoriale svoltasi nel fine settimana. La coppa come miglior squadra di pronto intervento è andata alla Confraternita di casa, che ha sbaragliato la concorrenza composta da quattro squadre della Misericordia di Prato, Oste, Vaiano e Vernio.

La legge sui piccoli comuni è un doveroso riconoscimento, magari tardivo, a quello che rappresentano nella realtà socio-economica del Paese. Non è solo questione di numeri, anche se i comuni al di sotto dei cinquemila abitanti coprono il cinquanta per cento del territorio nazionale e da soli costituiscono il settanta per cento dei comuni italiani.

Ultim'ora

Il manto vigoroso esaltato dal colore blu, simbolo di misticismo, la vivacità del bambino in un atteggiamento di affettuosa intimità avvolto in un tessuto rosso, il movimento sinuoso e morbido della veste, il trono intarsiato di rara manifattura. La prima volta di Ambrogio Lorenzetti a Firenze è un'esperienza mariana di altissimo valore che si realizza attraverso la bellezza, naturalistica e contemplativa, dell'arte trecentesca e si riflette nell'opera più arcaica del pittore senese. È la «Madonna col Bambino» che risale al 1319, attribuita al maestro da Carlo Gamba al 1910 (Archivio Carocci). L'opera, la più antica nota a storici e critici, torna a splendere, ad acquisire luce, vivacità cromatica in tutte le sue parti originali, il trono, il volto della madonna, il corpo del bambino, grazie all'intervento di restauro conservativo realizzato da un team di restauratori Andrea e Lucia Dori, Roberto Buda e per le analisi e le indagini di diagnostiche Susanna Bracci e Barbara Salvadori dell’Istituto per la conservazione e la valorizzazione dei beni culturali Cnr. L’opera andrà ad arricchire la mostra dedicata alla figura e alla vicenda artistica di Ambrogio Lorenzetti a Santa Maria della Scala a Siena e, concluso l’evento, tornerà nel museo di casa a San Casciano Val di Pesa

«Mesi fa si parlava in rapporto a questa sessione di bilancio di lacrime e sangue» e invece abbiamo «una manovra snella, utile per la nostra economia». Sono queste le prime parole del premier, Paolo Gentiloni, nella conferenza stampa tenuta subito dopo il Consiglio dei ministri che questo pomeriggio ha varato la legge di bilancio per il 2018.

«Il G7 dell’agricoltura di Bergamo si chiude con molte buone intenzioni ma un sostanziale nulla di fatto per la lotta alla fame e malnutrizione nella parte più povera del mondo». Così la Coalizione italiana contro la povertà (Gcap Italia) a cui aderiscono di più di 60 organizzazioni della società civile, commenta gli esiti del G7 dell’agricoltura di Bergamo, dov’è stata rappresentata da Action, ActionAid, Cesvi, Oxfam e Save the Children.

Cinque lezioni «spiritose» rivolte a tutti coloro che vogliono scoprire da vicino il mondo dei distillati e aspirano a diventare assaggiatori di grappa e acquaviti. Sono quelle in programma a Empoli da lunedì 13 novembre a lunedì 15 dicembre con il corso di primo livello organizzato dall’associazione Toscana di Anag, Assaggiatori grappa e acquaviti.

SPECIALE

Mostre

La bellezza ferita. Norcia, Earth Heart Art Quake

da Venerdì, 23 Dicembre 2016 ore 00:00 a Domenica, 29 Ottobre 2017 ore 00:00 Mostre

La Vergine e la Femme Fatale

da Domenica, 26 Marzo 2017 ore 00:00 a Lunedì, 28 Maggio 2018 ore 00:00 Mostre

Lloyd: paesaggi toscani del Novecento

da Venerdì, 14 Luglio 2017 ore 00:00 a Domenica, 07 Gennaio 2018 ore 00:00 Mostre

Legati da una Cintola

da Giovedì, 07 Settembre 2017 ore 00:00 a Domenica, 14 Gennaio 2018 ore 00:00 Mostre

Mario Nigro. Gli spazi del colore

da Venerdì, 29 Settembre 2017 ore 00:00 a Domenica, 07 Gennaio 2018 ore 00:00 Mostre

Il rinascimento giapponese

da Martedì, 03 Ottobre 2017 ore 00:00 a Domenica, 07 Gennaio 2018 ore 00:00 Mostre

La rivelazione del Tibet. Ippolito Desideri

da Sabato, 14 Ottobre 2017 ore 00:00 a Domenica, 10 Dicembre 2017 ore 00:00 Mostre

vedi tutti gli eventi