Arte & Mostre

Arte & Mostre stampa

Per il calendario delle mostre in Toscana clicca qui

Dopo l’esposizione alle grandi mostre presso il Museum of Fine Arts di Boston e la National Gallery di Washington tra 2016 e 2017, dal 10 novembre approda a Firenze un capolavoro che ha lasciato l’Italia nel lontano 1898: la lunetta con la Resurrezione di Giovanni della Robbia. Verrà presentata al pubblico nella cornice del Museo Nazionale del Bargello, dove si conserva la maggiore raccolta al mondo di sculture realizzate in terracotta invetriata dai Della Robbia. Resterà in mostra fino all'8 aprile 2018

Sabato 28 ottobre, presso il Museo Civico di Pistoia, è stata inaugurata la mostra «Attorno all’opera: la Presentazione di Gesù al Tempio» di Anton Domenico Gabbiani. Curata da Riccardo Spinelli e promossa e realizzata dal Comune di Pistoia/Museo Civico, l’esposizione è uno degli eventi più interessanti nel cartellone di iniziative ideate per Pistoia Capitale Italiana della Cultura 2017 e sarà aperta al pubblico fino al 7 gennaio 2018.

Al via il nuovo ciclo di incontri promosso dall’Opera di Santa Maria del Fiore: “IL SILENZIO DELLE OPERE. LETTURE DI PENSIERI” a cura di Antonio Natali.Laprima conferenza, dello stesso Natali, si terrà il 31 ottobre al Centro Arte e Cultura dell’Opera e affronterà una delle opere più celebri di Leonardo Da Vinci l’Adorazione dei Magi.

Questa mattina il busto in marmo del Cardinale Leopoldo de’ Medici (1697), realizzato da Giovan Battista Foggini (Firenze 1652-1725) è stato spostato dal Corridoio Vasariano al Tesoro dei Granduchi di Palazzo Pitti a Firenze in vista della mostra dedicata al grande collezionista Leopoldo de’ Medici in occasione del quattrocentenario della sua nascita. La mostra, dal titolo Leopoldo de' Medici, principe dei collezionisti, a cura di Valentina Conticelli, Riccardo Gennaioli, Maria Sframeli, aprirà al pubblico il 7 novembre e sarà visitabile fino al 28 gennaio 2018.

Il 31 ottobre 1517 vennero affisse alla porta della Schlosskirche di Wittemberg le Novantacinque tesi contro la prassi della vendita delle  indulgenze e l’autorità del papa, evento che aprì la strada alla Riforma protestante. Per celebrare la ricorrenza del cinquecentenario, da domani, 31 ottobre, gli Uffizi presentano in una mostra un prezioso nucleo di dipinti di soggetto luterano appartenenti alle collezioni medicee. La mostra si intitola «I volti della Riforma. Lutero e Cranach nelle collezioni medicee», ed è allestita fino al 7 gennaio 2018 nella Sala Detti e Sala del Camino (Galleria delle Statue e delle Pitture).

Francesco d’Assisi e Martin Lutero sono i protagonisti di un’iniziativa ecumenica organizzata dal Centro culturale «Pietro Martire Vermigli», dalla Diocesi di Lucca e dalla Chiesa valdese di Lucca che sarà inaugurata il 31 ottobre alle 17.30 nel tempio valdese di via Galli Tassi 50 e che resterà aperta fino al 5 novembre.

«La Torre pendente di Pisa è uno degli edifici più importanti del patrimonio architettonico italiano. Già in passato è stata ampiamente analizzata in diversi studi numerici e sperimentali». Così l’ingegnere Nunziante Squeglia nella sessione conclusiva delle giornate di studio su «campanili e campane», ieri mattina all’auditorium «Giuseppe Toniolo» in piazza Arcivescovado a Pisa.