Arte & Mostre

Arte & Mostre stampa

Per il calendario delle mostre in Toscana clicca qui

Gli artisti fiorentini hanno rappresentato Maria in ogni momento ed evento della sua vita storica, metastorica e leggendaria. Nelle loro mani i temi tipici dell'iconografia mariana si sono dilatati, diventando occasioni di profonda, spesso mistica riflessione. Hanno dipinto e scolpito la Madre di Dio come la «tutta santa», ma anche come un essere umano e soprattutto come una donna. E dell'Immacolata, dogma fissato dalla Chiesa solo nel 1854, che immagine hanno dato? Lo abbiamo chiesto all'esperto mons. Timothy Verdon, vera autorità nel campo della catechesi attraverso l'arte, che proprio in questi giorni ha pubblicato il volume Maria nell'arte fiorentina. E grazie a lui scopriamo che il grande Leonardo aveva già anticipato il dogma nella sua celeberrima Vergine delle Rocce.
DI ANDREA FAGIOLI

Guido di Pietro, nato fra la fine del '300 e gli inizi del '400 a Vicchio di Mugello, entrato a far parte dell'ordine domenicano con il nome di «Fra Giovanni da Fiesole», è figura fondamentale nella pittura italiana del primo Rinascimento. Angelico venne definito per la prima volta nel 1469 da Domenico da Corella e successivamente, nel 1481, da Cristoforo Landino, a causa della sua bontà, della sua dedizione alla religione, e, probabilmente, per le sue pitture tutte tese alla rappresentazione di argomenti sacri.
Più tardi venne chiamato anche «Beato», senza che la Chiesa lo avesse riconosciuto tale fino al 3 ottobre 1982. Ne ricorre dunque il ventesimo anniversario.
DI PIERO ADORNO

Il Crocifisso di Cimabue torna al suo posto, a dominare dall'alto dell'abside la Basilica di San Domenico, nel cuore di Arezzo. Resta dunque poco tempo per ammirarlo ancora ad altezza d'uomo nell'apposito percorso allestito sul fianco sinistro della chiesa. La ricollocazione del capolavoro è fissata alla vigilia dell'ultima domenica dell'Anno liturgico e festa di Cristo Re, sabato 23 novembre. Mentre la mostra sarà spostata nei nuovi locali di esposizione in via San Domenico.