Arte & Mostre
stampa

Firenze, in una mostra alla Specola il contributo dei matematici polacchi per violare Enigma

Se la Seconda Guerra Mondiale è finita con la sconfitta del nazismo, lo dobbiamo anche allo studio della crittografia, la scienza che si occupa delle «scritture nascoste», cioè dei metodi per rendere un messaggio non comprensibile a persone non autorizzate a leggerlo e, viceversa, dei metodi per decifrarlo. 

Percorsi: Arte
Parole chiave: enigma (1), storia (25)

È il tema della mostra «Enigma. Decifrare la vittoria. Il contributo dei matematici polacchi nella Seconda Guerra Mondiale», esposizione dedicata alla macchina cifrante elettromeccanica ampiamente usata dalle forze armate tedesche per le comunicazioni via radio durante il conflitto bellico, il cui segreto fu violato con il contributo di un gruppo di matematici polacchi e inglesi, fra cui Alan Turing, uno dei padri dell’informatica. La decrittazione dei messaggi cifrati fornì importantissime informazioni alle forze alleate.

La mostra, che è stata ospitata in diverse sedi europee, si inaugura a Firenzequesto pomeriggioalleore 17presso la sezione dellaSpecola del Museo di Storia Naturaledell’Università di Firenze (Tribuna di Galileo - Via Romana, 17), a cura di OpenLab, servizio di educazione e divulgazione scientifica dell’Ateneo fiorentino, in collaborazione con l’Ufficio consolare dell’Ambasciata della Repubblica di Polonia in Roma, l’Associazione culturale Italo-Polacca in Toscana, il Corso di laurea in Informatica dell’Università di Firenze e il Museo di storia naturale. L’esposizione, che rimarrà aperta fino al 15 ottobre, fornisce approfondimenti, attraverso supporti informatici, sull’affascinante mondo della crittografia  e sul suo ruolo nella vita di tutti noi. 

Orario: da martedì a domenica 9,30-16,30 – lunedì chiuso. Info: www.msn.unifi.it

Fonte: Comunicato stampa
Firenze, in una mostra alla Specola il contributo dei matematici polacchi per violare Enigma
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento