Arte & Mostre
stampa

I due «San Francesco» della chiesa di Bonistallo

Un nuovo San Francesco abbellisce la chiesa parrocchiale di Bonistallo, sulle colline di Poggio a Caiano Lo ha dipinto un apprezzato e quotato artista locale, Fabio Inverni a distanza di un trentennio da quando suo padre Francesco, anch’esso pittore, a sua volta realizzò un grande dipinto sul santo e lo donò alla stessa parrocchia.

Il san Francesco nella chiesa di Bonistallo

Un nuovo San Francesco abbellisce la chiesa parrocchiale di Bonistallo, sulle colline di Poggio a Caiano. Lo ha dipinto un apprezzato e quotato artista locale, Fabio Inverni, a distanza di un trentennio da quando suo padre Francesco, anch’egli pittore, a sua volta realizzò un grande dipinto sul santo da allora collocato nella stessa chiesa: per cui adesso, nella piccola chiesa da cui si scopre un panorama notevole sulla villa medicea e sull’intera Firenze, trovano posto ben due dipinti su san Francesco rendendo particolarmente orgoglioso il parroco, don Cristiano D’Angelo.

L’opera di Fabio, donata da un parrocchiano e presentata ai fedeli durante le Messe di domenica scorsa, raffigura Francesco a La Verna mentre riceve i segni della passione di Gesù: le stigmate. Da notare – sottolinea don Cristiano – che mentre la parrocchia è intitolata a San Francesco, la chiesa come edificio ha una intitolazione ancora più dettagliata riferendosi proprio alle stigmate del santo. «Un Francesco raffigurato in atteggiamento di preghiera, quello realizzato da Fabio – prosegue don Cristiano – con uno sguardo assorto e compunto, consapevole della sofferenza causata dalle stimmate ma anche dal loro dono».

Fu nel 1986 che il padre di Fabio, Francesco, allievo di Ardengo Soffici e di Primo Conti, realizzò il grande dipinto sul santo di Assisi (inginocchiato e intento a pregare) che, da allora, è stato collocato in grande visibilità dietro all’altare. Da pochi giorni la bella chiesa è arricchita anche da un altro «Francesco», collocato all’ingresso della chiesa e dunque in posizione speculare rispetto all’altro dipinto. Sono due i dipinti «francescani» che adesso, dall’alto di Bonistallo, si osservano in una continuità così singolare e significativa tra due artisti legati da un filo così stretto.

I due «San Francesco» della chiesa di Bonistallo
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento