Arte & Mostre
stampa

Il Natale nell'arte: a Chianciano Terme la mostra «Ecorinascimento»

Partita a gonfie vele  il 5 dicembre nella  Sala Consiliare del Comune di Chianciano Terme la Mostra Concorso Internazionale «ECORINASCIMENTO. Il Natale nell'arte contemponea» finalizzata  alla promozione e valorizzazione dell'Arte Contemporanea dell’Eco Art e dell'Artigianato Artistico. La mostra si protrarrà fino al 6 gennaio 2016 con ingresso gratuito.

Il Natale nell'arte: a Chianciano Terme la mostra «Ecorinascimento»

La Mostra organizzata dall'Ass.ne Culturale "EcoRinascimento" di Firenze, curata dall'Arch. Massimiliano Silvestri e dalla Designer Amerena Elisa, promuove e diffonde la consapevolezza dell'importanza del ruolo dell'Arte nell'ambiente urbano, così come lo  è stato nelle città del Rinascimento. Il precorso espositivo  coinvolge le antiche Sale del Centro Storico e l'Atrio del Moderno Parco Acquasanta delle Terme di Chianciano  ( Centro Storico, Sala de Vegni, Chiesetta Giubilei, giardino e Primo piano di Villa Simoneschi, e Atrio del Parco Acquasanta delle Terme di Chianciano).

Nella Mostra sono esposte “Eccellenze” dell'Arte e Artigianato Artistico Toscano, Nazionale e Internazionale. Fra le “Eccellenze Toscane”: i Maestri dell'Alabastro di Volterra, dell'Associazione Arte in Bottega, i Marmi di Pietrasanta, la Cartapesta della Fondazione Carnevale di Viareggio e la Terracotta dell'Impruneta grazie  a Le fornaci : Masini, Massimo Carbone, M.I.T.A.L., Ricceri

Tra gli ospiti internazionali la scultrice coreana Choi Yoon Sook e la pittrice norvegese Anita Bjørbekk. sono presenti  opere dei fumettisti della Biblioteca delle Nuvole di Perugia , del fumettista di livello internazionale  Enzo Troiano  e fa la sua prima comparsa pubblica una giovane studentessa dell’ istituto artistico Marta Guidotti con un fumetto inedito dedicato al racconto di una vita attraverso il presepio.

Un ruolo importante è dato all'Eco Art con numerose opere create  grazie al  riutilizzo dei materiali di scarto, tra cui spicca la Statua di Mercurio dell'artista Patrick Alò.e le opere denominate "Fiori Fotovoltaici" realizzate dall'Arch. Massimiliano Silvestri che, insieme alle Terracotta dell'Impruneta, arricchiscono e rendono suggestivo il Giardino di Villa Simoneschi. Villa in cui sono presenti le opere partecipanti al concorso il cui tema principale  sono i personaggi ed i simboli del Natale rappresentati attraverso l'Arte Contemporanea, al quale hanno partecipato numerosi artisti anche di gruppi quali quello di ART- ART con: Alda Giunti, Fiorella Noci, Silvya Teri  lo scultore Marilli; Artisti dell'Associazione Lib(e)ramente- Pollicino:  Sossio Settembre, Artisti quali Giuseppe Tocchetti, Marta Guidotti (studentessa della Libera Accademia di Belle Arti LABA) con opere che traggono ispirazione dagli scritti di Carmelina Rotundo dedicati al NATALE in un connubio parole e immagini davvero unico originalissimo.
Vivace e costruttiva  la partecipazione dibambini e bambine delle scuole elementari e medie con bellissimi alberi di natale e presepi in EcoArt, riciclando tutti i tipi di materiali.

È presente il l Museo Etnografico delle Bambole di Bolognola creato dalle creative Marina Nunzi Elisabetta Colzi con una «mostra nella mostra»  intitolata «Ad ogni artista il suo Natale: Italia e Russia» introdotta dalla frase «non abbiamo altre strade che quelle dell’amore» è  suddivisa in due piccole sezioni, una dedicata alle Barbie vestite con sontuosi abiti fatti a mano da S.Gaudenzia dal Pozzo  ha quattro  scene a tema: il Natale, La serra, Il giorno più bello e Dame al castello. (Questo tipo di bambole, se descritto, non rende l’ idea, sono assolutamente da vedere!!!). La sezione dedicata alla Russia è ricca di pezzi di pregio, oltre ad un samovar(scalda acqua che si usa per fare il the concentrato) ed una balalaika (strumento musicale tradizionale russo)  c’è una “matriona giocattolo” ossia la versione miniaturizzata della bambola che viene usata per tenere al caldo la teiera col the concentrato, esemplari come questo venivano usati dalle bambine per giocare a fare la donnina di casa. In questa sezione si trovano anche due matrioske particolari, l’ una tradizionale a tema natalizio, con una resa accurata delle pitture interne al medaglione  e dei pizzi che ornano il capo della bambola; l’altra, di scuola ucraina, che ha come tema il Santo Rosari che , ha una particolare lavorazione detta «a tempio», che viene usata esclusivamente nelle matrioske a tema sacro e che consiste nell’ alternare un pezzo lavorato in maniera consueta ad uno traforato con sagome particolari, per creare un effetto di sovrapposizione. Da vedere in questa sezione sono anche le bambole in legno tornite e laccate con motivi della pittura folkloristica russa, i personaggi raffigurati sono tipici della tradizione teatrale e favolistica popolare, musicisti squattrinati, raffinate aristocratiche, belle ballerine, donne di casa e ragazze del popolo, le lavorazioni utilizzate per la realizzazione di queste bambole sono estremamente preziose e difficili da vedere, i ricami degli abiti sono resi attraverso bassorilievi scolpiti nel legno ed i gioielli realizzati con decorazioni di perline.

La  Mostra diffusa si svolge nei locali espositivi di Chianciano Terme (Centro Storico, Sala de Vegni, Chiesetta Giubilei, giardino e Primo piano di Villa Simoneschi, e Atrio del Parco Acquasanta delle Terme di Chianciano). Il programma degli eventi e gli aggiornamenti sul sito www.ecorinascimento.com

Nella foto, una delle sei tavole realizzate da Marta Guidotti per il racconto «È gioia. La vita di una donna attraverso il presepe»

Carmelina Rotundo

Il Natale nell'arte: a Chianciano Terme la mostra «Ecorinascimento»
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Avatar
Daniel Meyer 24/12/2015 15:44
Un'iniziativa da non perdere
Così tanti artisti, e così tanto da vedere... per un mese Chianciano è davvero al centro della Toscana!

Totale 1 commenti

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento