Vescovi toscani
stampa

Giovanni De Vivo

Vescovo di Pescia

Percorsi: Diocesi di Pescia
Mons. Giovanni De Vivo

Nato a Siena il 20 marzo 1940 da genitori abitanti a Monteroni d'Arbia (Si), dopo le medie inferiori nel Seminario di Colle Val d'Elsa e gli studi ginnasiali e liceali nel Pontificio Seminario Pio XII di Siena, ha terminato la formazione al sacerdozio nel Seminario Romano Maggiore, frequentando la Pontificia Università Lateranense e conseguendo la licenza in Sacra Teologia.

Ordinato sacerdote il 15 marzo 1964 da mons. Francesco Niccoli, ultimo Vescovo di Colle Val d'Elsa, riceve l'incarico di insegnare Filosofia al Pontificio Seminario Regionale Pio XII di Siena. Nel frattempo consegue la laurea in Filosofia presso l'Università degli Studi di Firenze.

Ha dedicato all'insegnamento i primi 25 anni della vita sacerdotale, impegnandosi appieno anche nell'attività pastorale sia in parrocchia sia nel settore della pastorale giovanile e familiare. Parroco di Strove dal 1969 al 1974, vice Parroco in S. Caterina a Colle Val d'Elsa dal 1974 al 1977, poi fino al 1989 a Castellina Scalo (Si).

Nel 1987, dopo l'unificazione delle Diocesi di Siena, Colle di Val d'Elsa e Montalcino, viene nominato Vicario Episcopale per la zona di Colle Val d'Elsa.

Nell'aprile del 1990 Mons. Gaetano Bonicelli, che da tre mesi guida la Diocesi, lo nomina Vicario Generale. In contemporanea ha retto le due piccole parrocchie di Mensano e Collalto.

Il 23 gennaio 1994 è stato consacrato Vescovo e il 6 marzo dello stesso anno ha fatto il suo ingresso nella Diocesi di Pescia.

Attualmente, all'interno della Conferenza episcopale toscana, è vescovo delegato per l'Apostolato dei laici e il servizio di Pastorale Giovanile.

E' morto a Pescia domenica 20 settembre 2015.

Giovanni De Vivo
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento