Spazio Lettori

Questo spazio è a disposizione dei nostri lettori per segnalare eventi, raccontare storie, esprimere le proprie opinioni, interagendo anche con gli altri lettori. Per utilizzare il servizio occorre essere registrati nella nostra community.

                                   

Effettua il login per inserire contenuti nella sezione "Spazio Lettori".

Non sei registrato? Registrati

L’ecosistema marino è il più vasto ambiente della terra. Negli oceani la luce solare penetra soltanto fino a 200 metri e qui si concentra la maggior parte degli organismi marini che conosciamo.
Procedendo verso il basso, la temperatura dell’acqua tende a diminuire, la pressione invece aumenta di una atmosfera ogni dieci metri. Il mare profondo è dunque un ambiente estremo, abitato da pochi organismi per la maggior parte ancora
sconosciuti.
La mostra, che si terrà dal 3 dicembre 2016 al 19 maggio 2017 presso il Museo di Storia Naturale del Mediterraneo di Livorno, vuole far conoscere le meraviglie e le incredibili forme di vita che si trovano negli abissi più profondi. Queste specie sono plasmate dalla pressione dal buio assoluto e dal gelo profondo, hanno forme incredibili, sembrano appar tenere ad un mondo alieno e quasi immaginario. Ma il buio non è mai assoluto, e le profondità abissali si accendono ad intermittenza delle luci chimiche dei suoi abitanti.
La mostra si svolge nella semi oscurità, dove luci a led e piccoli faretti illuminano gli oltre 100 rarissimi esemplari visibili nell’esposizione. I protagonisti sono gli esemplari di dimensioni maggiori, come il calamaro gigante di 13 metri o lo squalo capo piatto di 4 metri.