Cultura & Società

Cultura & Società stampa

«Un presepe fatto di bende dedicato a te don Paolo, perché ti sei liberato delle tue bende di sofferenza facendone una missione nella missione; in quelle bende che hai offerto al Signore c’è tutta la dignità dell’uomo e la sua grandezza, perché le tue erano bende d’amore. Per due mesi, entrando in chiesa per costruire il presepe fatto di bende che ci avvolgono, ci soffocano e da cui non riusciamo a liberarci, sentivo il vento leggero del Signore, la Sua presenza e la tua. Grazie don Paolo perché accompagni i giorni della mia vita». 

Sono iniziati i lavori di monitoraggio degli interni del Duomo di Firenze dal tamburo della Cupola del Brunelleschi con operatori specializzati in edilizia acrobatica. Gli «alpinisti» si stanno calando dal terzo ballatoio della Cupola per controllare lo stato di salute degli intonaci e delle pietre.

Oggi, di fronte ai populismi e alla domanda di nuovo «avremmo bisogno di un ‘68 post soggettivistico, che concepisca la libertà come relazione e responsabilità anziché come pura manifestazione dell’io». A mezzo secolo dall’anno che ha aperto una nuova epoca, l’analisi tra luci e ombre del sociologo Mauro Magatti.

In occasione della mostra La trottola e il robot. Tra Balla, Casorati e Capogrossi, in corso al PALP Palazzo Pretorio di Pontedera sino al 22 aprile, la Fondazione per la Cultura Pontedera, in collaborazione con Great Robotics della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, a partire da domenica 7 gennaio sta proponendo i laboratori per bambini e ragazzi «Giochiamo con i robot».

Si è svolta a Firenze mel giorno dell'Epifania la XXII edizione della Cavalcata dei Magi. Organizzata dall’Opera di Santa Maria del Fioreper celebrare l’Epifania. La manifestazione si rifà a un’antica tradizione fiorentina del XV secolo, quando a Firenze una compagnia di laici intitolata ai Santi Re Magi, di cui fecero parte i maggiori componenti della famiglia dei Medici, organizzava un fastoso corteo, la “Festa de’ Magi”.