Cultura & Società
stampa

Festival di Sanremo, le nostre pagelle sulle canzoni in gara

Parte stasera la 67esima edizione del Festival della canzone italiana di Sanremo, affidato per il terzo anno consecutivo a Carlo Conti, quest'anno in coppia con la regina di Mediaset Maria De Filippi. Ecco le nostre «pagelle» sulle canzoni in gara, ascoltate nell'anteprima.

Percorsi: Musica
Artisti della prima serata

Anche quest’anno abbiamo ascoltato le canzoni in gara nell’anteprima riservata alla stampa. 22 i Big in gara, queste le nostre pagelle in ordine alfabetico degli interpreti, suddivise come lo saranno nelle prime due serate di stasera e domani.

Prima serata:

Al Bano «Di rose e di spine» parte piano per poi salire ed esplodere come solo lui sa fare, melodia italiana fin troppo tradizionale

Alessio Bernabei «Nel mezzo di un applauso» dance orecchiabile, trascina il pubblico all'applauso che fa parte del titolo, un ritmo che può piacere

Clementino «Ragazzi fuori» hip hop italiano/napoletano godibile e melodico

Lodovica Comello «Il cielo non mi basta» pop facile la voce non basta a salvarlo

Elodie «Tutta colpa mia» si sente la firma di Emma in questa ballata intensa, potrebbe essere una sorpresa

Giusy Ferreri «Fa talmente male» pop dance come nei suoi ultimi lavori, ritmo incalzante e radiofonico

Fiorella Mannoia «Che sia benedetta» la migliore del lotto, una poesia alla vita interpretata magistralmente come sempre

Ermal Meta «Vietato morire» pezzo interessante per testo e musica, ritmo incalzante

Fabrizio Moro «Portami via» ballata di grande respiro, ottima esecuzione

Ron «L'ottava meraviglia» una poesia nel suo stile migliore, melodia sanremese

Samuel «Vedrai» elettro-pop radiofonico che funzionerebbe anche all'estero

Seconda serata:

Bianca Atzei «Ora esisti solo tu»  ballata firmata Modà troppo simile a pezzi già sentiti

Michele Bravi «Il diario degli errori» ballata confidenziale, ottima interpretazione

Chiara «Nessun posto è casa mia» ballata d'atmosfera sorretta dalla gran voce dell'interprete

Gigi D'Alessio «La prima stella» poesia alla mamma che non c'è più, melodia classica di D'Alessio

Francesco Gabbani «Occidentali's Karma» disco-pop radiofonico e trascinante, ti entra dentro al primo ascolto, come la scimmia sul palco

Marco Masini «Spostato di un secondo» comincia con una parte parlata, poi esplode nel ritornello su una base moderna, farà molto bene

Nesli e Alice Paba «Do retta a te» duetto sanremese tra due voci che non si incontrano

Raige e Giulia Luzi «Togliamoci la voglia» bel ritmo lui rappa ma canta anche con lei nel ritornello, trasmettono complicità

Sergio Sylvestre «Con te» ballata soul per una voce magnifica, sorretta da un coro gospel nel finale, la nostra preferita

Paola Turci «Fatti bella per te» pop rock godibile

Michele Zarrillo «Mani nelle mani» melodia sanremese per una gran voce

Festival di Sanremo, le nostre pagelle sulle canzoni in gara
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento