Cultura & Società
stampa

Firenze, alla Scuola di arte sacra primo corso di scultura per artisti non vedenti e ipovedenti

Si terrà alla Sacred Art School di Firenze, dal 13 al 25 luglio, il primo corso di scultura per artisti non vedenti ed ipovedenti in Europa. Testimonial d’eccezione, il disegnatore Sergio Staino che per l’occasione ha realizzato una vignetta, insieme al suo Bobo, il personaggio dei fumetti che lo ha reso celebre.

Parole chiave: ipovedenti (1), arte sacra (11)

L’iniziativa, che è stata presentata questa mattina alle Pavoniere, sede della Scuola, nasce dall’incontro con Andrea Bianco, scultore non vedente di Bolzano, grande appassionato della vita. Il corso «Arte Sacra a quattro sensi» è promosso dalla Sacred Art School in collaborazione con l’Associazione Art@ltro, promotrice della mostra «I sensi dell’Arte», dedicata a scultori ciechi e ipovedenti, e con la società Pemart s.r.l., che a Carrara organizza il simposio di scultura per non vedenti nel mese di agosto. «Non si tratta di un’operazione di pietismo – spiega il Direttore della Sacred Art School, Giorgio Fozzati –. La formazione artistica che intendiamo proporre, senza sconti e commiserazioni fuori luogo, è tesa ad aiutare gli artisti a esprimere con la scultura i loro sentimenti e aspirazioni più profonde». «Una vera e propria sfida – sottolinea Andrea Bianco – che aprirà anche nuove prospettive agli scultori vedenti, consentendo loro di scoprire un modo nuovo di apprendere, di insegnare, di scolpire e di vedere, perché la visione tattile permette di conoscere gli angoli più nascosti all’occhio». Questa prima edizione è rivolta a persone provenienti da tutto il mondo, a conferma del respiro internazionale della Scuola, che abbiano già maturato una pratica nella scultura. Il Direttore del corso sarà il Maestro Anthony Visco, già docente di scultura alla New York Academy of Art e all’Università della Pennsylvania, affiancato da alcuni allievi della Scuola di Arte Sacra in qualità di tutor. Le sculture saranno poi esposte nel mese di settembre all’EXPO di Milano. Il corso è gratuito, grazie anche all’intervento di alcuni sponsor e al coinvolgimento di partner istituzionali come il Comune di Firenze, l’Unione Italiana Ciechi, il Movimento Apostolico Ciechi. Ognuno avrà diritto al vitto, all’alloggio, al servizio di trasporto per gli spostamenti necessari, oltre che alle lezioni, ai materiali, a visite ai musei. Per iscriversi occorre presentare domanda entro il 29 maggio, compilando un modulo scaricabile dal sito internet della scuola www.sas-f.com e fornendo le foto delle opere già realizzate in formato jpeg. Entro il 12 giugno la Commissione esaminatrice confermerà l’ammissione al corso. Ricevuta la comunicazione i partecipanti ammessi dovranno versare una quota simbolica di € 250,00. Tra gli intervenuti alla conferenza anche Sara Funaro, Assessore del comune di Firenze al welfare, e Antonio Quatraro, Presidente provinciale di Firenze dell’associazione UIC.

Daria Arduini

Firenze, alla Scuola di arte sacra primo corso di scultura per artisti non vedenti e ipovedenti
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento