Cultura & Società
stampa

Firenze, cartellone extralarge per i 25 anni del Teatro Puccini

Eclettico e variegato, il Puccini di Firenze giunge alla sua venticinquesima stagione, da che fu riaperto come teatro, all’Epoca da Sergio Staino. Oggi a programmarlo è un consolidato team guidato da Lorenzo Luzzetti, con i fratelli Barbara e Giovanni Vernassa e Claudio Bertini.

Percorsi: Firenze - Spettacoli - Teatro
Firenze, cartellone extralarge per i 25 anni del Teatro Puccini

Un cartellone ricco, tra comicità, teatro d’impegno civile, nuove arti, proposte off e commedia, suddiviso tra 10 spettacoli in abbonamento, poi eventi speciali, titoli tematici, una rassegna in rosa e diversi fuori programma per un totale di oltre 50 titoli, decisamente la stagione più lunga e complessa della città. A riaccendere i riflettori il 28 settembre, fino al 2 ottobre, la ripresa de “Le Cognate” della Limonaia, quindi il 13 ottobre il primo appuntamento della rassegna in Rosa “Una stanza tutta per lei”, che vedrà Daniela Morozzi impegnata in “Rosa celeste” di e con Irene Biemmi, la seguiranno Maria Amelia Monti, il 20, con “La lavatrice del cuore”, lettere di genitori e figli addottivi, Emanuela Grimalda, il 27, con “Dio è una signora di mezza età”, quindi il 3 novembre Michela Andreozzi in “Maledetto Peter Pan”. Il primo degli spettacoli in abbonamento è “Rossintesta” con il satiro Paolo Rossi impegnato a interpretare le canzoni e la poesia di Gianmaria Testa.

L’11 e 12 novembre tornano gli Oblivion con l’irresistibile “The Human Juke Box”, mentre il 25 e 26 novembre sarà la volta della Familie Flözcon “Haydi!”. Una parentesi tra il 4 e l’8 novembre è dedicato alla ricorrenza del cinquantenario dell’alluvione di Firenze con “Alluvioni” di Elena Guerrini il 4 e “Il Filo dell’Acqua” di Francesco Niccolini, con Arca Azzurra, il 7 e 8. Tornando agli spettacoli principali, il 2 e 3 dicembre Michele Riondino porta in scena Fabrizio de Andrè e Don Gallo in “Angelicamente anarchici”, il 9 e 10 dicembre Marco Paolini arriva con “Numero primo”, mentre a gennaio, dal 13 al 15, in trasferta all’Obihall e in compartecipazione con il Verdi l’evento “Dignità autonome di prostituzione”.

Due commedie a febbraio, con gli storici Attori e tecnici il 6 e 7 febbraio impegnati in “Terapia di Gruppo” di Christopher Durang e Francesco Pannofino protagonista dal 24 al 26 di “Suoceri albanesi” di Gianni Clementi. Ancora Paolo Hendel con “Fuga da via Pigafetta” (3-4 marzo) e Lillo e Greg con il loro “Best Of” il 17 e 18 marzo. Tra gli altri protagonisti che calcheranno il palco del Puccini troviamo ancora Francesca Reggiani, 28 gennaio, con “Quello che le donne (non) dicono”, Marina Massironi l’11 febbraio con “Ma che razza di Otello”, Davide Riondino e Dario Vergassola con “La traviata delle camelie”, ovvero Marguerite e Violetta: donne sull’orlo di una crisi respiratoria (25 marzo), e ancora Paolo Migoni con il cult “Gli uomini vengono da Marte, le donne da venere” (27, 28 marzo), Simone Cristicchi “Il secondo figlio di Dio” (24 marzo) e Gioele Dix “vorrei essere figlio di un uomo felice” (13 aprile). Per chiudere da segnalare alcune proposte a cavallo tra circo, teatro comico musicale e teatro di figura: il 23 febbraio la Compagnia Trespertè con“Aqui sobra uno”, il 2 MARZO Finzi Pasca in “Bianco su bianco”, il primo aprile il Trio Trioche con “Troppe arie” e il 20 aprile Magda Clan con Extra_vagante”. Il programma completo sul sito www.teatropuccini.it

Firenze, cartellone extralarge per i 25 anni del Teatro Puccini
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento