Cultura & Società
stampa

Firenze, la nuova stagione del Teatro «Verdi»

E’ stato presentato questa mattina il cartellone 2016/2017 del Teatro Verdi di Firenze, da Claudio Bertini e da Giovanni Vernassa, dirigenti della Società Antico Teatro Pagliano.

Percorsi: Firenze - Musica - Spettacoli - Teatro
Sister Act

Ad inaugurare la XIX edizione, dal 28 al 30 ottobre, sarà un grande spettacolo con un cast tutto al femminile. Cinque belle donne in tacchi a spillo e seducenti abiti in pizzo nero, Stefania Sandrelli, Claudia Ferri, Amanda Sandrelli, Elda Alvigini e Euridice Axen, saranno infatti le protagoniste de «Il bagno», un lavoro di introspezione, un trattato sull’uomo. Ma soprattutto una sorprendente commedia, a metà strada tra «Sex in the city» e «Donne sull'orlo di una crisi di nervi» di Pedro Almòdovar, che si svolgerà tutta dentro un bagno, dove quattro amiche e la mamma di una di loro, si incontreranno e si confronteranno.

Dal 4 al 6 novembre, dopo il sold out registrato in tutti i teatri nella stagione del debutto, sbarcherà al Verdi, «Performance», il one-woman-show con il quale l’istrionica e caleidoscopica Virginia Raffaele ha confermato il suo straordinario talento. A seguire, dal 24 al 27 novembre, salirà sul palco Arturo Brachetti, uno dei più grandi attori trasformisti al mondo, che porterà in scena tutta la sua galleria di personaggi e la sua vasta esperienza artistica: dal quick change illusionismo alla sand art, fino al mimo e alle ombre cinesi. Malika Ayane, vestirà invece, dal 6 all’11 dicembre, i panni dell’indimenticabile moglie del presidente argentino Juan Domingo Peron, in «Evita il musical», per la regia e l’adattamento di Massimo Romeo Piparo. Questa nuova versione di Evita, consegnerà al pubblico le luci e le ombre di una delle più complesse e affascinanti figure della storia, grazie anche ad un cast di oltre 40 attori e a bellissimi effetti speciali.

Sempre per la regia di Piparo, Enrico Montesano, con tutta la sua verve e carisma, interpreterà «Il marchese del Grillo», dal 30 dicembre all’8 gennaio. Un’esilarante commedia musicale che racconta della Roma papalina di inizio ‘800 con la sottile ironia, il sarcasmo e il divertimento del Marchese Onofrio del Grillo, un personaggio realmente esistito, interpretato nel 1981 da Alberto Sordi nell’amatissimo film di Mario Monticelli.

Dal 13 al 15 gennaio il grande spettacolo del Verdi si sposta all’Obihall, con una format assolutamente innovativo e coinvolgente: «Dignità autonome di prostituzione». Si continua poi dal 26 al 29 gennaio, sempre all’Antico Teatro Pagliano, con «Sister Act il musical». Un concentrato di allegria e divertimento, una storia piena di ritmo, tra gangster e novizie, rosari, inseguimenti, coreografie frizzanti e imponenti scenografie, che vedrà protagonista Suor Cristina.

Dopo il successo al cinema, dal 24 al 26 febbraio, arriva al Verdi, anche la nuova strana coppia Siani-De Sica con «Il principe abusivo», una commedia che somiglia molto a una favola. De Sica sarà il ciambellano di un piccolo principato che deve insegnare i modi per stare a corte a un rozzo napoletano disoccupato e maestro dello scrocco (Alessandro Siani), innamorato di una principessa triste e frustrata, perché i rotocalchi e i sudditi la ignorano. Una storia semplice che parla di ricchezza e povertà. Riflettori puntati anche sulla divertente commedia «Calendar girls», con Angela Finocchiaro, dal 2 al 5 marzo, e sullo spettacolo al limite tra l’acrobatico e l’illusionista della compagnia internazionale Momix con «W Momix forever», dal 23 al 28 marzo.

A concludere la stagione ricca di appuntamenti e di grandi ospiti, sarà Enrico Brigano, dal 6 al 9 aprile, con una nuova versione di «Ricomincio da me». In agenda, dopo il grande successo dello scorso anno, anche gli spettacoli «Off Verdi», in suggestive location tra cui «Variazioni enigmatiche», al Relais Santa Croce.

Per informazioni www.teatroverdionline.it

Firenze, la nuova stagione del Teatro «Verdi»
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento