Cultura & Società
stampa

«La Toscana di Boccaccio»: 4 itinerari turistico-culturali attraverso 30 comuni toscani

Sabato 26 ottobre alle ore 16.30, alla biblioteca comunale di Certaldo - ingresso libero - presentazione del progetto «La Toscana di Boccaccio - Itinerari culturali nel paesaggio toscano attraverso il Decameron» dell'architetto Antonella Piras. 

Percorsi: Cultura - Toscana
Parole chiave: boccaccio (5)

Si tratta del progetto di ricerca paesaggistica finanziato dalla Regione Toscana, Comune capofila il Comune di Vicchio (FI), che ha l'obiettivo di creare quattro itinerari culturali in Toscana lungo i luoghi descritti nel Decameron mettendo in rete ben 30 comuni e attraversare tutte le province toscane. Interviene, insieme all'autrice del progetto, Giacomo Cucini, Assessore alla Cultura del Comune di Certaldo.

«Il progetto “La Toscana di Boccaccio: itinerari culturali nel paesaggio toscano attraverso il Decameron” si propone di ricostruire, tramite l’analisi del Decameron, i paesaggi del Trecento – spiega Antonella Piras – si tratta di valorizzare il paesaggio storico, letterario e artistico derivante dallo studio e dall’analisi del Decameron attraverso la creazione di itinerari culturali che valendosi delle novelle famose in tutto il mondo mettano in evidenza i caratteri trecenteschi del paesaggio che ancora oggi permangono: un percorso nella Toscana attraverso le novelle di Boccaccio, interessando piccoli paesi, città importanti, colline, fiumi, boschi e montagne».

Gli itinerari culturali creati saranno quattro: verranno coinvolti circa trenta Comuni toscani, e tutte le Province della Regione Toscana.

Il primo itinerario partirà da Firenze e arriverà sino a Pontremoli, interessando i Comuni di Campi Bisenzio, Prato, Pistoia, Lamporecchio, Altopascio, Pisa, Livorno, Pontremoli.

Il secondo collegherà Firenze con il Mugello, passando per Fiesole, Vicchio, Borgo San Lorenzo, e Vaglia con il Monte Senario. È l’unico percorso che inizierà e finirà nello stesso punto: la chiesa di Santa Maria Novella a Firenze, proprio là dove si incontrarono i dieci giovani protagonisti del Decameron.

Il terzo itinerario si svilupperà per il Valdarno Superiore, passando da Laterina, e terminerà ad Arezzo, con la famosa novella del pozzo di Tofano.

L’ultimo itinerario, il più lungo, concentrato nella provincia di Siena, collegherà la città di Firenze con Radicofani. I Comuni coinvolti saranno: Tavarnelle val di Pesa, Certaldo, San Gimignano, Casole D’Elsa, Siena, Rapolano Terme, Buonconvento, Monticiano, Montalcino, Pienza, San Quirico D’Orcia, Castiglione D’Orcia, Radicofani, Santa Fiora, San Casciano dei Bagni.

«In alcuni punti gli itinerari si intrecceranno con la Via Francigena – prosegue Piras – fra le righe del Decameron risalta infatti quanto questa Via sia stata importante nel Trecento e nei secoli precedenti, e come la sua presenza, e il conseguente rapporto fra l’uomo ed il contesto intorno, abbiano favorito e influenzato i borghi/Comuni che sorgono sul suo percorso. Gli itinerari culturali nel paesaggio toscano attraverso il Decameron diventeranno quindi un veicolo di comunicazione, di scambio culturale e strumento per consolidare l'identità dei luoghi, collegandosi più di ogni altra cosa al paesaggio e alla cultura ad essi legata. Attraverso un nuovo sistema di conoscenze, verranno evidenziati quei luoghi che comunicavano e tutt’oggi comunicano sensazioni particolari, esaltando ambiente, storia, cultura e tradizioni di chi quei luoghi abita. Tale progetto è finalizzato alla valorizzazione del paesaggio culturale che le novelle di Boccaccio concorrono a rendere un bene da conoscere, tutelare e tramandare, combinando insieme un doppio impegno: divulgare la cultura attraverso i luoghi e salvaguardare i luoghi attraverso la cultura».

Fonte: Comunicato stampa
«La Toscana di Boccaccio»: 4 itinerari turistico-culturali attraverso 30 comuni toscani
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento