Cultura & Società
stampa

Lunigiana, l'orso preistorico abitava nelle grotte di Equi

I paleontologi lo chiamano «ursus spelaeus». Più comunemente, è detto orso delle caverne e si è estinto migliaia di anni fa. All’interno delle Grotte di Equi, nel Comune di Fivizzano (Ms), gli archeologi ne hanno recuperati 850 scheletri.

Percorsi: Lunigiana
Uno dei teschi di orso ritrovati

L’ultima scoperta, presentata al Toscana Fuori Expo nell’ambito della settimana dedicata alla provincia di Massa Carrara ha dell’incredibile: due feti d’orso di 16 centimetri si sono conservati per millenni nelle cavità del complesso carsico lunigianese contro ogni legge della chimica. Un caso rarissimo, che ha suscitato l’interesse degli esperti, rilanciando la fama internazionale delle Grotte di Equi come sito archeologico. Con una particolarità: l’area dei ritrovamenti è aperta ai non addetti ai lavori, che possono accedere direttamente alla trincea di scavo per toccareossa e femori d’orso ancora conficcati nelle pareti di roccia. Un’esperienza da unire all’escursione di un’ora dentro la grotta e ai geo-percorsi esterni tra sentieri in salita e ponti tibetani.

Le Grotte di Equi non sono solo la tana dell’orso delle caverne. Al Toscana Fuori Expo promosso da Camera di Commercio di Massa, Provincia di Massa Carrara e da tutti i comuni (Massa, Carrara, Montignoso, Pontremoli e l’Unione dei Comuni della Lunigiana), è stata annunciata la partenza di una nuova campagna di scavo per trovare lo scheletro dell’uomo di Neanderthal. «Stiamo cercando di reperire i finanziamenti – ha anticipato il sindaco di Fivizzano, Paolo Grassi durante la presentazione ai Chiostri dell’Umanitaria – ci sono ancora molti metri di profondità da esplorare e sono già state riscontrate numerose tracce di presenza umana…».

Per saperne di più sulle Grotte di Equi www.grottediequi.it

Fonte: Comunicato stampa
Lunigiana, l'orso preistorico abitava nelle grotte di Equi
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento