Cultura & Società
stampa

Papa Francesco: Messa canonizzazioni, «vincere la pace» con la preghiera

«Vincere la pace» con la preghiera, perché pregare è «lottare». È l’invito lanciato dal Papa, nell’omelia della Messa celebrata ieri in piazza san Pietro per la proclamazione di sette nuove santi.

Messa di canonizzazione ieri in piazza San Pietro (Foto Sir)

«Pregare sempre, senza stancarsi mai»: questo, ha ricordato il Papa sulla scorta del Vangelo, è il «modo di agire cristiano». «È vero, ognuno di noi si stanca», ha spiegato Francesco: «Ma non siamo soli, facciamo parte di un Corpo! Siamo membra del Corpo di Cristo, la Chiesa, le cui braccia sono alzate giorno e notte al Cielo grazie alla presenza di Cristo Risorto e del suo Santo Spirito». «Gridare, non stancarsi, e, se ti stanchi, chiedere aiuto per tenere le mani alzate»: con queste parole il Papa ha descritto il «mistero» della preghiera. «Pregare non è rifugiarsi in un mondo ideale, non è evadere in una falsa quiete egoistica», ha ammonito Francesco: «Pregare è lottare, e lasciare che anche lo Spirito Santo preghi in noi. È lo Spirito Santo che ci insegna a pregare, che ci guida nella preghiera, che ci fa pregare come figli». «I santi sono uomini e donne che entrano fino in fondo nel mistero della preghiera», l’identikit del Papa: «Uomini e donne che lottano con la preghiera, lasciando pregare e lottare in loro lo Spirito Santo; lottano fino alla fine, con tutte le loro forze, e vincono, ma non da soli: il Signore vince in loro e con loro». «Dio conceda anche a noi di essere uomini e donne di preghiera», ha concluso Francesco: «Di gridare giorno e notte a Dio, senza stancarci; di lasciare che lo Spirito Santo preghi in noi, e di pregare sostenendoci a vicenda per rimanere con le braccia alzate, finché vinca la Divina Misericordia».

Papa Francesco: Messa canonizzazioni, «vincere la pace» con la preghiera
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento