Cultura & Società
stampa

Pubblicità responsabile: i vincitori del premio San Bernardino

«Mettici il cuore» dell'Ospedale pediatrico Bambino Gesù e «Camera Shy» di Dove, marchio Unilever, si sono aggiudicate l'XI edizione del Premio San Bernardino, riconoscimento per la pubblicità socialmente responsabile.

Percorsi: Mass media
Parole chiave: pubblicità (8)

La cerimonia è avvenuta ieri alla Pontificia Università Urbaniana di Roma, al termine di un workshop sul rapporto tra etica e advertising, cui sono intervenuti esperti del mondo della comunicazione. Lo spot dell'Ospedale pediatrico, che gareggiava nella sezione no profit, è stato realizzato, gratuitamente, dall'agenzia 1861united.

L'invito è a raccogliere fondi per una nuova terapia intensiva cardiochirurgica con un cartoon che fa riferimento alla storia vera di Marco, il ragazzo di sedici anni che nel 2010, proprio all'interno della struttura ospedaliera, ha ricevuto il primo cuore artificiale permanente: per consentire a tanti bambini di rinascere, il Bambino Gesù chiede di «metterci il cuore» con una donazione.

Il video virale «Camera Shy», ideato dalla Ogilvy&Mather Londra e in gara nella sezione profit, suggerisce alle donne di riscoprire la bellezza, tipicamente infantile, di specchiarsi senza complessi nella telecamera. Il prodotto creativo rientra nel progetto Dove autostima, pensato per spingere ciascuna ad accettarsi per come è, e «far riflettere tutte le donne sulle proprie insicurezze, le stesse che da bambine non avevano affatto».

Pubblicità responsabile: i vincitori del premio San Bernardino
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento