Cultura & Società
stampa

Quarrata, incontro sul dopo 4 marzo: «Un Italia da ricucire»

Appuntamento venerdì 13 aprile, alle 21,15 al Circolo Acli di Montemagno di Quarrata. Ne discutono Giovanni Tarli Barbieri e Sandra Gesualdi.

Percorsi: Acli - Elezioni - Politica
Elezioni

Che succede, nei palazzi della politica e nelle case dei cittadini, dopo le elezioni del 4 marzo svolte con una legge che non ha fatto vincere nessuno in un Paese impaurito e caratterizzato da una politica fragile? Ne parlano a Montemagno di Quarrata un docente di diritto costituzionale e una giornalista fiorentina: Giovanni Tarli Barbieri e Sandra Gesualdi. L'iniziativa pubblica (venerdì 13 aprile ore 21.15) nei locali del circolo ACLI di Montemagno) è organizzata dal circolo presieduto da Marcello Bracali e porta un sottotitolo esplicativo rispetto ai profili che saranno affrontati: «una legge elettorale da rivedere, una politica fragile da rigenerare, un paese impaurito e diviso da ricucire».

Da notare che Sandra Gesualdi, figlia di Michele, allievo di don Lorenzo Milani, nelle ultime elezioni è stata candidata in un collegio fiorentino, avendo dunque avuto una occasione diretta per «metterci la faccia».

Sempre sul territorio di Quarrata, stavolta nella sala consiliare del Comune, mercoledì 11 aprile si è svolto un incontro ancora su un tema politico-istituzionale. Leonardo Bianchi, docente di diritto costituzionale nell'ateneo fiorentino, ha parlato su «Democrazia, post democrazia, crisi della rappresentanza e democratura» (il concetto che definisce un sistema nella sostanza autoritario anche se nella forma democratico). Ha organizzato l'incontro il circolo di cultura politica «Agorà» presieduto da Renata Fabbri.

Quarrata, incontro sul dopo 4 marzo: «Un Italia da ricucire»
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento