Due frecce che indicano la croce di Cristo, e che con la loro curvatura ricordano la forma della cupola di Santa Maria del Fiore. Sotto, cinque frecce di vari colori rivolte verso l’esterno. È il logo che ha vinto il concorso indetto dal comitato organizzatore, e che diventerà quindi il logo ufficiale del Convegno ecclesiale nazionale di Firenze 2015.

«Padre, vorrei ringraziare, a nome di tutti, per questo accompagnamento in questi giorni, che oggi si prolungheranno con la giornata di digiuno e preghiera per il Sud Sudan, il Congo e anche la Siria». Sono le parole di ringraziamento che Papa Francesco ha rivolto questa mattina al predicatore degli Esercizi spirituali, don José Tolentino de Mendonça, vice rettore dell’Università Cattolica di Lisbona e consultore del Pontificio Consiglio della Cultura, a conclusione degli Esercizi spirituali ad Ariccia.

Negli anni scorsi ci siamo impegnati a rinnovare le strutture fisiche dlla Facoltà teologica dell’Italia centrale, inaugurando la nuova sede, e per questo ringrazio chi ha seguito questo grande cambiamento. Adesso siamo impegnati in un altro tipo di rinnovamento». Così il cardinale Giuseppe Betori, arcivescovo di Firenze e Gran Cancelliere della Facoltà teologica, ha aperto il «Dies academicus» della Facoltà.

Al termine della sua prima giornata da «inviato» del Papa in Cile, per indagare sul caso di mons. Juan de la Cruz Barros Madrid, vescovo di Osorno, mons. Scicluna ha incontrato (nel tardo pomeriggio ora italiana) i giornalisti nella sede delle Opere missionarie pontificie, all’interno degli spazi della Nunziatura apostolica, leggendo un comunicato

www.firenze2015.it

Carosello aree tematiche

Prato, in dono al Papa un'opera a favore dei poveri

Firenze 2015: il programma aggiornato del Convegno ecclesiale

Le Chiese toscane verso il Giubileo: «Spirito di accoglienza e misericordia»

Dossier