Firenze
stampa

Card. Antonelli: un volume su «crisi del matrimonio e eucaristia»

Il presidente emerito del Pontificio Consiglio sulla famiglia (e già arcivescovo di Firenze) ha raccolto in un libro le sue riflessioni a beneficio dei lavori del Sinodo sulla famiglia.

Il card. Ennio Antonelli

Qual è il legame teologico tra il matrimonio sacramentale e la comunione eucaristica? Perché la questione dell’ammissione alla comunione dei divorziati risposati è tanto complessa? Di fronte alla grande crisi che attraversa il matrimonio e le famiglie quali nuove prospettive potrà indicare la Chiesa? Risponde a queste e a molte altre tematiche il cardinale Ennio Antonelli che, in qualità di presidente emerito del Pontificio Consiglio sulla famiglia, ha ritenuto di raccogliere in un volume, «Crisi del matrimonio & Eucaristia», le sue riflessioni a beneficio dei lavori del Sinodo sulla famiglia voluto dal Papa. Il testo, in forma più sintetica, è disponibile anche come nota di apertura sul mensile Studi cattolici di giugno 2015.

«Mentre si astiene dal giudicare le coscienze, che solo Dio vede, e accompagna con rispetto e pazienza i passi verso il bene possibile, la Chiesa non deve cessare di insegnare la verità oggettiva del bene e del male», scrive l’autore. «Da questo libro emerge che il tesoro di dignità e di grazia che è stato consegnato alla Chiesa chiede di essere rafforzato e illustrato anche a beneficio di chi si trova in situazioni critiche o di fragilità: è aumentando la luce che si generano il rinnovamento e la forza per percorrere il cammino», scrive, nella prefazione del volume, il cardinale Elio Sgreccia, presidente emerito della Pontificia Accademia per la Vita.

Fonte: Sir
Card. Antonelli: un volume su «crisi del matrimonio e eucaristia»
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento