Firenze
stampa

Giubileo: a Firenze gli "Esercizi spirituali nel quotidiano" e la Memoria del Battesimo

«Non perdiamo questo tempo di Quaresima favorevole alla conversione!». Così conclude papa Francesco il suo messaggio per la quaresima di quest’anno.
Rispondendo a questo invito, in questo anno giubilare della misericordia, tutta la Chiesa fiorentina è invitata a iniziare la quaresima con un tempo di «Esercizi spirituali nel quotidiano», da mercoledì 10 febbraio (mercoledì delle ceneri) a domenica 14 febbraio (I domenica di quaresima).

Giubileo: a Firenze gli "Esercizi spirituali nel quotidiano" e la Memoria del Battesimo

L’Ufficio liturgico diocesano ha predisposto un sussidio per accompagnare questo cammino di preghiera e di riflessione con alcuni passi dell’esortazione apostolica Evangelii Gaudium di papa Francesco. L’invito (come per gli «esercizi spirituali» che vengono proposti ogni anno, secondo una tradizione ormai consolidata, in preparazione all’Avvento) è di vivere questo percorso personalmente, cercando di ritagliarsi momenti di silenzio, preghiera, meditazione durante la giornata: al mattino, alla sera, in una pausa di lavoro... Come sempre poi le parrocchie potranno organizzare, se lo vogliono, momenti per vivere anche comunitariamente questo cammino.
A fare da titolo all’intero percorso è un versetto del Salmo 50: «Rendimi la gioia della tua salvezza».
Mercoledì 10 febbraio (Mercoledì delle ceneri) «Gioia che si rinnova e di comunica», con la lettura del paragrafo 3 della Evangelli Gaudium: «Invito ogni cristiano, in qualsiasi luogo e situazione si trovi, a rinnovare oggi stesso il suo incontro personale con Gesù Cristo o, almeno, a prendere la decisione di lasciarsi incontrare da Lui, di cercarlo ogni giorno senza sosta»
Giovedì 11 febbraio, «Una madre dal cuore aperto» con i paragrafi 48 e 49 in cui il Papa invita i cristiani a vivere il dinamismo missionario della Chiesa: «Usciamo, usciamo ad offrire a tutti la vita di Gesù Cristo».
Venerdì 12 febbraio, «L’incontro personale con l’amore di Gesù che ci salva». Al paragrafo 264, Papa Francesco scrive: «Abbiamo bisogno d’implorare ogni giorno, di chiedere la sua grazia perché apra il nostro cuore freddo e scuota la nostra vita tiepida e superficiale»
Sabato 13 febbraio, «L’azione misteriosa del Risorto e del suo Spirito»: la fede, scrive il Papa al paragrafo 278, ci dice che Gesù è vivo e presente: «Crediamo al Vangelo che dice che il Regno di Dio è già presente nel mondo, e si sta sviluppando qui e là, in diversi modi».
Il sussidio è disponibile in curia, oppure può essere scaricato dal sito www.firenze.chiesacattolica.it.
Gli «esercizi spirituali nel quotidiano» si concluderanno domenica 14 febbraio (prima domenica di Quaresima) con un appuntamento diocesano: in quel giorno viene celebrato in Cattedrale il Rito di elezione dei catecumeni. È l’occasione in cui vengono presentati all’Arcivescovo gli adulti che hanno chiesto, attraverso il Battesimo, di poter entrare a far parte della Chiesa. In questo anno giubilare, è stato deciso di accompagnare questo momento solenne con una processione, il passaggio della Porta della Misericordia e il rinnovo, per tutti, della Memoria del Battesimo.
La celebrazione, presieduta dal cardinale Giuseppe Betori, avrà inizio alle 16 nella basilica di San Lorenzo: da qui partirà la processione che raggiungerà il Battistero, per poi attraversare la Porta della Misericordia ed entrare in Cattedrale, per la Concelebrazione con la Memoria del Battesimo e il rito di Elezione dei Catecumeni.

Giubileo: a Firenze gli "Esercizi spirituali nel quotidiano" e la Memoria del Battesimo
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento