Firenze
stampa

"La famiglia, segno di misericordia": Chiesa fiorentina in pellegrinaggio

La «Festa diocesana della famiglia» è ormai un appuntamento fisso della Diocesi di Firenze che, da15 anni, vede tante persone riunirsi per sentirsi un’unica famiglia. Ogni anno la commissione diocesana di pastorale familiare ha lavorato con i suoi responsabili per proporre una formula diversa che aiutasse a rendere la giornata un evento di chiesa in festa.

"La famiglia, segno di misericordia": Chiesa fiorentina in pellegrinaggio

Quest’anno due erano gli elementi che non potevano mancare nella caratterizzazione della proposta: l’esortazione apostolica «Amoris laetitia» e il Giubileo della misericordia.
Così la festa è diventata Giubileo ed il titolo, «La famiglia segno di misericordia», ha ripreso un punto dell’esortazione apostolica post-sinodale di Papa Francesco sulla gioia dell’amore in famiglia.
Con l’adesione delle aggregazioni laicali, l’appuntamento di domenica 25 settembre si prospetta come un grande momento di aggregazione e di testimonianza dei fedeli della Chiesa fiorentina.
Ad arricchire la celebrazione, il Mandato dell’Arcivescovo agli animatori pastorali della diocesi.
Alle 15 il ritrovo sul sagrato della basilica di San Miniato al Monte con la presenza del cardinale Giuseppe Betori.
Dopo un momento di preghiera ed il saluto dell’abate dom Bernardo Gianni, inizierà il pellegrinaggio che si snoderà, scendendo lungo il colle, verso la basilica di Santa Croce.
Qui, verso le 16,30, i pellegrini saranno accolti per una breve riflessione di padre Antonio, superiore della comunità dei frati conventuali che custodiscono la basilica.
Alle 17 circa riprenderà il cammino verso il duomo dove, dopo una sosta di fronte alla Porta della Misericordia, si procederà al passaggio della stessa.
Verso le 18, la Messa presieduta dal cardinale Betori, che terminerà con il conferimento del mandato agli animatori pastorali.
Gli organizzatori consigliano, per agevolare lo svolgimento del pellegrinaggio, di raggiungere la Stazione di Santa Maria Novella in autobus o tramvia e di lì San Miniato con navette Ataf che partiranno dalla fermata «stazione parcheggi» (capolinea del 12 - lato piazza Adua) alle 13.50 - 14,10 - 14,30 - 14,40.
Sarà necessario essere muniti di biglietto di corsa semplice (non Carta Agile o abbonamenti), perché al termine del servizio si dovrà consegnare il biglietto convalidato all’autista.
Oltre a queste navette speciali ci saranno i normali autobus delle linee 12 (dalla fermata FM0313 Stazione Parcheggi) e 13 (dalla fermata FM1834 Stazione Palazzo Congressi) che, con frequenza di circa 20 minuti porteranno alla stessa destinazione.

"La famiglia, segno di misericordia": Chiesa fiorentina in pellegrinaggio
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento