Prato
stampa

Elezioni Misericordia, boom di affluenza

Grande partecipazione alle elezioni indette dalla Misericordia per il rinnovo del Magistrato, organo di vertice della secolare Arciconfraternita. Domenica 12 giugno, giorno delle votazioni, ai 21 seggi allestiti in altrettante sezioni si sono recati 2243 elettori.

Parole chiave: Magistero (1), Misericordia (7), elezioni (367)
Operazioni di voto alla Misericordia

Grande partecipazione alle elezioni indette dalla Misericordia per il rinnovo del Magistrato, organo di vertice della secolare Arciconfraternita. Domenica 12 giugno, giorno delle votazioni, ai 21 seggi allestiti in altrettante sezioni si sono recati 2243 elettori. Il 34% in più rispetto a quattro anni fa, quando alla precedente tornata elettorale votarono 1673 iscritti, mentre nel 2008 furono 1471. Da sottolineare che questa volta, contrariamente alle passate elezioni, era presente una sola lista contenente i nomi di diciotto candidati per dodici posti, così come previsto dallo statuto.
Nel nuovo Magistrato ci sono sei novità e sei riconferme, tra queste il capolista Gianluca Mannelli, presidente della sezione di Figline, che ha riscosso il maggior numero di preferenze. Di seguito riportiamo nome e cognome e numero di voti conseguiti da ciascun eletto: Gianluca Mannelli (1740 voti, riconfermato), Maria Petrà (riconfermata con 1270), Alessandro Castagnoli (riconfermato, 1231), Laila Minelli (1205), Enrico Benelli (riconfermato, 1200), Francesco Logli (1189), Filippo Pratesi (1184), Antonella Meli (1177), Maurizio Bigagli (riconfermato, 1173), Giuliano Manzione (1166), Lorenzo Balloni (riconfermato, 1125) e Aldo Godi (1043).
Nell’occasione si è proceduto anche al rinnovo del Collegio dei sindaci revisori, dove sono stati eletti, con il ruolo di «effettivi», Muzio Clementi, Paolo Zanolla e Gianni Tempestini, mentre tra i «supplenti», sono stati scelti Saverio Betti e Claudia Magnani.
Questo giovedì, 16 giugno, il Magistrato uscente guidato dal proposto Paolo Bandini compirà l’ultimo atto del suo mandato procedendo alla proclamazione degli eletti. Poi, entro cinque giorni il membro anziano del nuovo organo convocherà la prima riunione del Magistrato fresco di nomina, il quale dovrà eleggere al proprio interno le principali cariche della Misericordia: proposto (il presidente che assume la direzione dell’ente), governatore (incarico di tipo morale, deputato al rispetto delle tradizioni) e provveditore (primo responsabile dei servizi).
La Misericordia di Prato ha ringraziato gli iscritti che si sono recati alla urne e tutti i volontari addetti all’apertura dei seggi e allo svolgimento delle operazioni elettorali, che si sono svolte dal mattino presto fino alla sera inoltrata della domenica.

Elezioni Misericordia, boom di affluenza
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento