Prato
stampa

Don Innocenti: «L’idea di andare dal Santo Padre era stata decisa per l’anno della Fede, poi con l’elezione di Francesco tutto è cambiato e sono cresciute le adesioni»

In ottocento dal Papa, ma c'è ancora posto

Ad oggi sono 16 i pullman che da Prato, mercoledì 18 settembre, si recheranno a Roma per il pellegrinaggio diocesano a cui, secondo le cifre attuali, partecipano ben 800 fedeli. Tuttavia gli organizzatori non escludono che se ne possano aggiungere altri nei prossimi giorni. (Dal numero 26 del 7 luglio 2013)

Percorsi: Papa Francesco
Parole chiave: pellegrinaggi (152), Prato (341)
In ottocento dal Papa, ma c'è ancora posto

«Avevamo promosso questo pellegrinaggio - ci ha detto don Giancarlo Innocenti, responsabile dell’Ufficio diocesano competente - nell’ambito dell’Anno della Fede, voluto da Papa Benedetto XVI; poi, dopo l’elezione di Papa Francesco, le condizioni sono cambiate. Inizialmente, infatti, saremmo dovuti andare a Roma sabato 21 settembre, ma, dal momento che i fedeli, con sempre maggiore insistenza, chiedevano di poter incontrare il Santo Padre, ci siamo visti costretti ad anticipare la data, optando per il mercoledì, giorno in cui si tengono le udienze generali in piazza San Pietro». 
Insomma, conclude don Giancarlo «sono state le tantissime richieste della gente a far arricchire il viaggio con l’udienza papale».
Così il programma adesso prevede che la mattina i pratesi partecipino all’udienza generale in piazza San Pietro, durante la quale incontreranno Papa Francesco, mentre, nel pomeriggio, mons. Franco Agostinelli presiederà la celebrazione eucaristica, insieme ai sacerdoti ed ai parroci che accompagneranno i pellegrini pratesi, presso l’altare della cattedra di San Pietro.
Attualmente le parrocchie che hanno aderito all’iniziativa sono quelle di Coiano, San Paolo, Soccorso, Cafaggio, La Pietà, Le Carceri, Iolo, Vaiano, Chiesanuova, Resurrezione, Vergaio, Casale, Mercatale e San Quirico di Vernio; parteciperanno anche il Seminario e la Misericordia, accompagnata da don Francesco Spagnesi.
Don Giancarlo ricorda anche un altro evento per il quale furono davvero tanti i pratesi in pellegrinaggio a Roma: «Quando ricambiammo la visita di Papa Giovanni Paolo II, dopo quell’indimenticabile 19 marzo del 1986, - ci spiega - furono circa una ventina i pullman che da Prato si recarono a Roma: anche allora ci sembrò un fatto straordinario».
I gruppi partiranno alla volta della capitale autonomamente, dalle singole parrocchie negli orari prestabiliti; i singoli che si sono invece iscritti tramite l’Ufficio diocesano, si ritroveranno nel parcheggio di McDonald, il 18 settembre, alle ore 3,30.
Coloro che volessero partecipare al pellegrinaggio del 18 settembre prossimo dovranno iscriversi entro il 31 luglio, rivolgendosi in parrocchia o presso l’Ufficio pellegrinaggi, in piazza Lippi, tel. 0574-499740, aperto il martedì ed il giovedì dalle 10 alle 12.

In ottocento dal Papa, ma c'è ancora posto
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento