Prato
stampa

Medici cattolici: visite gratuite alle persone in difficoltà

Alcuni dottori di Prato prestano la loro professionalità in favore dei bisognosi: la sezione pratese del’Associazione Medici Cattolici italiani ha infatti organizzato un servizio con cui diversi associati effettuano gratuitamente e a titolo volontario, nei loro studi o a domicilio, prestazioni specialistiche per i senza fissa dimora e le persone in difficoltà.

Parole chiave: medici cattolici (1), visite mediche (1), solidarietà (13)
Un medico

Alcuni dottori di Prato prestano la loro professionalità in favore dei bisognosi: la sezione pratese del’Associazione Medici Cattolici italiani ha infatti organizzato un servizio con cui diversi associati effettuano gratuitamente e a titolo volontario, nei loro studi o a domicilio, prestazioni specialistiche per i senza fissa dimora e le persone in difficoltà. Un’idea nata dalla presidente, Maria Nincheri Kunz, che viene incontro alle necessità di molti. «Oltre ad essere presidente provinciale di Amci - spiega Maria Nincheri Kunz - sono anche delegata regionale. Raccogliendo le esperienze di volontariato di Amci in Toscana mi sono imbattuta in iniziative molto utili: giornate in cui i medici dedicano il loro tempo e la loro professionalità in favore di chi ha bisogno. Proprio da qui ho avuto l’idea di riportare questa buona pratica anche a Prato: per questo ho chiamato i nostri associati e chiesto la disponibilità di aiutare chi non può permettersi una visita a pagamento. In molti si sono detti entusiasti e per questo ho redatto una lista con i nominativi». Questo rappresenta un servizio complementare a quello dell’ambulatorio della Caritas al Giovannini, in convenzione con la Asl, che da ormai molti anni il martedì e il giovedì dalle 17 alle 20 offre visite mediche a chi è in difficoltà grazie all’attività volontaria di diversi dottori. Da oggi, oltre alle visite ambulatoriali di medicina generale, anche chi ha bisogno di un parere specialistico ma non ha modo di permettersi di pagare onorari o ticket saprà a chi rivolgersi: «I nostri medici - continua Nincheri Kunz - potranno visitare nei loro studi privati o a domicilio». Per poter usufruire del servizio dell’Amci di medicina specialistica basta contattare i centri d’ascolto Caritas, la San Vincenzo o gli uffici pastorali, a cui è stata distribuita la lista dei nominativi stilata da Maria Nincheri Kunz e che faranno da intermediari con i professionisti. I dottori che per adesso hanno dato la loro disponibilità sono Alberto Candidi Tommasi, Gabriella Cipollaro, Gabriella Settefonti, Patrizia Santantonio, Maurizio Zen, Piero Bardazzi, Alberto Vannucchi, Stefano e Roberto Guarducci, Enrico Albini, Chiara Niccoli, Alberto Mencattini, Paolo Pagnini, Elena Parretti, Gianfranco Giaconi, Roberto Benelli, Pierluigi Sangiovanni, Chiara Fantappiè, Vincenzo e Francesca Bertini, «ma non escludo che se ne possano aggiungere altri» conclude la dottoressa Kunz, anche lei impegnata nelle visite gratuite nell’ambito della chirurgia. L’appello è quindi aperto a tutti i professionisti che vorranno dedicate il loro sapere e il loro tempo a chi ha problemi di salute e non ha modo di permettersi cure adeguate.

Medici cattolici: visite gratuite alle persone in difficoltà
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento