Appuntamenti
stampa

Con il «Francigena Melody Road» grandi nomi in tredici teatri

Bruno Canino con Paolo Ardinghi giovedì 26 febbraio a Pontremoli, Maria Luigia Borsi con Roberto Barrali e il Duo Baldo venerdì 27 a Massa, Uto Ughi con Alessandro Specchi sabato 28 a Siena, Roberto Vecchioni mercoledì 4 marzo a Lucca, Marco Fornaciari con Sandro Ivo Bartoli venerdì 5 a Santa Croce sull’Arno: è lo scoppiettante programma di questi giorni proposto dal Francigena Melody Road, la cui quarta edizione segna una svolta qualitativa e quantitativa di grande rilievo.

Percorsi: Francigena - Musica
Uto Ughi

Il festival musicale, inaugurato sabato 21 febbraio a Montalcino con «Movimento calmo», concerto per pianoforte del suo direttore artistico Roberto Cacciapaglia, si snoda infatti quest’anno lungo quasi tutto il tratto toscano dell’antica strada dei pellegrini, come spiega il suo promotore Pier Paolo Tognocchi, consigliere regionale e delegato a rappresentare la Regione Toscana nell’Associazione europea delle Vie Francigene. «Abbiamo pensato – spiega infatti in un’intervista – che per un grande itinerario culturale e per un grande progetto turistico quale è la Via Francigena per la Toscana, con tutto quello che ha comportato anche in termini di investimento per la Regione, occorresse anche un’animazione culturale originale, costruita sulla stessa Via per farla conoscere al pubblico straniero ma anche ai nostri residenti, essendo convinti che senza la capacità di accoglienza del territorio la Via Francigena non sarebbe mai stata tale». Così quattro anni fa è nata l’idea di questa iniziativa, la cui prima edizione risale appunto al 2012.

«Un festival – sottolinea ancora Tognocchi – che da quest’anno diventa veramente l’anima di tutta la Francigena toscana, perché mentre negli scorsi anni lo abbiamo realizzato in estate intorno al “cuore” centrale della Via, quest’anno tocca quasi tutti i teatri della “Toscana francigena”, 13 località partendo da Pontremoli e passando per Massa, Camaiore, Lucca, Santa Croce sull’Arno, Castelfranco di Sotto, San Miniato, Certaldo, Castelfiorentino, San Gimignano, Monteriggioni, Siena per arrivare a Montalcino: per quest’anno ci siamo fermati lì ma andremo avanti». Teatri delle località situate lungo il percorso ufficiale o nelle sue immediate adiacenze, («molto spesso bellissimi», sottolinea il delegato toscano nell’Aevf) che si sono «messi in rete» per rispondere a questa esigenza di connotare maggiormente la Francigena dal punto di vista culturale: il tutto per dar vita a un grande festival che – conclude Tognocchi – «ha una particolarità: cammina insieme ai pellegrini, si muove, ha sedi varie e un grandissimo cast, di rilevanza europea e anche oltre».

Che presenta, per di più, contributi originali anziché brani «riciclati» da recenti tournée, avendo risposto positivamente e con entusiasmo all’idea di creare e proporre qualcosa di orginale per questo evento, la cui «consacrazione» è stata in un certo senso anticipata dalla presentazione alla stampa ad opera del ministro dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo Dario Franceschini nella prestigiosa cornice della biblioteca del Ministero a Roma, privilegio concesso a pochissimi festival.

A concludere il cartellone, martedì 31 marzo presso il Teatro del Giglio di Lucca, sarà ancora il direttore artistico Roberto Cacciapaglia, presentando stavolta con l’Orchestra giovanile Boccherini le sue musiche raccolte sotto il titolo «Cammino stellare». Il giorno precedente, a Siena, tornerà Roberto Vecchioni mentre sabato 28 marzo, a San Miniato, l’auditorium della locale Cassa di risparmio ospiterà Vladimir Ashkenazy con il figlio Vovka, autentici «mostri sacri» del pianoforte.
Maggiori informazioni e programma completo su www.francigenamelodyroad.it

Con il «Francigena Melody Road» grandi nomi in tredici teatri
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento