Appuntamenti
stampa

Dal 25 luglio al 2 agosto il Cortona Mix Festival

Torna la magia dell’estate toscana con il Cortona Mix Festival: fusioni musicali e un ballo da favola, storie narrate e vissute, su carta e sul palcoscenico, proiezioni e un invito al benessere.

Percorsi: Cinema - Cultura - Musica
Il logo del Festival

Il Cortona Mix Festival, giunto alla quarta edizione presenta un cartellone ricco di suggestioni e grandi ospiti. Promosso da Comune di Cortona, Gruppo Feltrinelli e Regione Toscana, in collaborazione con Fondazione ORT, Accademia degli Arditi e Officine della Cultura, dal 25 luglio al 2 agosto il festival mescola arti e linguaggi, tra musica, letteratura, cinema, teatro e molto altro. Innumerevoli, infatti, i possibili intrecci, le assonanze, il gioco di specchi fra le tematiche proposte negli incontri come nelle proiezioni e sul palcoscenico: il tutto nella cornice di una città fatta di Storia come Cortona, dal retaggio del periodo etrusco ai fasti rinascimentali, incastonati nei magnifici paesaggi della Val di Chiana.

E così, fra antiche mura, palazzi storici, chiese e chiostri silenziosi, si possono incontrare autori come Daniel Pennac, Concita De Gregorio, Livia Manera, Luca Bianchini, Fabio Genovesi, Greta Scacchi, Alessandro Mari, Tito Faraci, ascoltare testimonianze di impegno sociale e impresa con Emanuela Imprescia, Brunello Cucinelli, celebrare i 60 anni della Feltrinelli con la mostra Feltrinelli 60. Idee, scelte, storie che fanno futuro, inaugurata da Carlo Feltrinelli e con l'incontro con Inge Feltrinelli, seguire la presentazione del progetto #sfidolafame, con Pulsatilla, Candida Morvillo e Beatrice Masini, e tornare bambini riscoprendo l’incanto delle favole con la Cenerentola di Rossini con il Coro dei Bambini e dei Cittadini di Cortona, e il balletto sulla Belles de Sommeil (La bella addormentata).

Imbarazzo della scelta anche per i concerti: gli amanti della musica classica non possono perdere le performance dell’Orchestra della Toscana con Giovanni Sollima e Frédéric Chaslin, e tutti sono invitati al viaggio dell’Orchestra Multietnica di Arezzo con Frank London.Chi predilige le armonie contemporanee ha modo di rivivere Le più belle colonne sonore del cinema, con il Quintetto di Ottoni e Percussioni dell’ORT, ascoltare le Lezioni di incendio con Mario Castelnuovo e scatenarsi con il soul-funky jazz di Mario Biondi e, nella serata finale, con il Max Weinberg Quintet con Webnotte speciale Cortona condotto da Ernesto Assante e Gino Castaldo con ospiti speciali Nina Zilli e Stefano Di Battistae, a seguire, con il dj set di Alex Neri dei Planet Funk. La magia del Cortona Mix Festival si sprigiona anche dalla quarta parete, il muro immaginario attraverso il quale osserviamo e viviamo le narrazioni sul palcoscenico teatrale: come le Storie e controstorie – racconti d’estate di e con Ascanio Celestini, lo spettacolo-tributo di e con Ale & Franz Gaber, Jannacci, Milano, Noi. Non mancano le prospettive cinematografiche, con il ciclo di proiezioni quotidiane. E anche i laboratori, come Cibo buono per tutti!, dedicato ai più piccoli (a cura della Fondazione Giangiacomo Feltrinelli).

STORIE NARRATE E STORIE VISSUTE
Le storie sono il tessuto del Cortona Mix Festival, che si tratti della trama di romanzi o della testimonianza di esperienze di vita. A cucire insieme i tanti fili che attraversano orizzonti geografici e culturali, di finzione e realtà, è il Gruppo Feltrinelli, co-fondatore dell’evento, che a Cortona porta i suoi autori e una storia editoriale lunga decenni. E i 60 anni di Feltrinelli sono protagonisti fin dall’inaugurazione del Cortona Mix Festival, sabato 25 luglio: doppio taglio del nastro, con il via ufficiale alla manifestazione e l’apertura del Bookshop Feltrinelli (a cura di la Feltrinelli Point di Arezzo, aperto fino al 16 agosto), e proclamazione del vincitore della quarta edizione del Mix Prize. La parola passa quindi a Carlo Feltrinelli per inaugurare la mostra Feltrinelli 60. Idee, scelte, storie che fanno futuro, con una visita subito a seguire. Dalla Febbre dell'editore ai Formidabilitaliani passando per le donne di Fortissime e le riflessioni di Finesecolo, la mostra scandisce dodici straordinari capitoli di un'esperienza che emerge intatta attraverso documenti, fotografie, aneddoti, raccontati in dodici grandi F tridimensionali, esposte in Piazza Garibaldi, a Sant’Agostino, di fronte al Teatro Signorelli e a Palazzo Casali durante il festival. Ma a Cortona Feltrinelli 60 raddoppia, e all’interno del Bookshop Feltrinelli è esposta una versione della mostra declinata in 24 pannelli colorati, pieni di storia, pieni di libri, pieni di vita.

L’anniversario della casa editrice è anche al centro dell’incontro I libri sono tutto, i libri sono la vita con Inge Feltrinelli intervistata da Livia Manera (domenica 2 agosto, ore 18.30, Sant’Agostino), cui segue la proiezione di speciale Feltrinelli60: Cambiare il mondo con i libri, e del progetto di divulgazione e comunicazione multipiattaforma Effe come Festival,ideato e prodotto da laeffein occasione dei 60 anni di Feltrinelli per raccontare principali festival culturali italiani, che è presente al Cortona Mix Festival con live streaming dei principali incontri e la produzione di uno speciale.

È l’inizio ideale di un’esplorazione che alterna costantemente lo sguardo sulla pagina e quello interiore: come accade a Daniel Pennac che intervistato dall’amico Fabio Gambaro, racconta se stesso al pubblico – Tutto Pennac. Ma proprio tutto (domenica 26 luglio, ore 18, Sant’Agostino). Una riflessione di grande respiro sui temi che attraversano i libri e la vita, che riecheggia nell’incontro Grandi speranze sempre, con Alessandro Mari e Alberto Rollo (martedì 28 luglio, ore 19, Chiostro di Sant’Agostino): sulle orme di Dickens, suo autore di riferimento, Alessandro Mari ripercorre la sua esperienza di narratore e mette a fuoco tutti quei personaggi che nei suoi scritti sanno guardare oltre, aprendosi a tutti senza confini. La grande letteratura continua a essere protagonista con il Premio Strega Nicola Lagioia a Cortona (in dialogo con il direttore della Fondazione Bellonci Stefano Petrocchi lunedì 27 luglio, ore 19, Sant’Agostino) e con Livia Manera che nel suo Non scrivere di me (Feltrinelli) ha raccontato i rendez-vous e la quotidianità con i suoi scrittori americani preferiti: ne parla al pubblico di Cortona insieme ad Alessandro Mari nell’incontro America amore mio (mercoledì 29 luglio, ore 17.30, Sant’Agostino).

E poiché la principale fonte ispiratrice dello storytelling è la vita di ciascuno di noi, spesso più ricca, avventurosa o tragica di qualsiasi romanzo, al Cortona Mix Festival i libri sono anche porte per entrare discretamente in vicende personali o in testi che, pure attraverso l’invenzione, invitano a riflettere sull’esistenza. Come Emanuela Imprescia che intervistata da Alessandra Tedesco parla del Coraggio del dono (giovedì 30 luglio, ore 17, Sant’Agostino): da anni impegnata con l’Admo, l’Associazione donatori di midollo osseo, porta al festival il dramma familiare a lieto fine raccontato nel libro Dono. Lettera alla sconosciuta che ha salvato mio figlio (Feltrinelli). E Concita De Gregorio, che nell’incontro L’intelligenza del cuore (Sabato 1 agosto, ore 18, Sant’Agostino) ripercorre un’atroce vicenda di cronaca grazie alla testimonianza diretta della protagonista, Irina, che ha ispirato il libro Mi sa che fuori è primavera (Feltrinelli), di cui Galatea Ranzi legge alcuni passi. Le donne sono al centro anche della campagna #sfidolafame, di Oxfam Italia – attiva in Ecuador, Haiti, Sudan, Bosnia-Erzegovina, Albania e Palestina – che Pulsatilla, Candida Morvillo e Beatrice Masini presentano al festival con un titolo che ben rappresenta la mission: Donne contro la fame (sabato 25 luglio, ore 18, Sant’Agostino), per ricordare le disuguaglianze sociali e le ingiustizie che in molte parti del mondo impediscono alle donne di crescere, istruirsi, diventare soggetti attivi e rispettati nelle comunità. Essere gli ultimi, al fondo della società, può essere una condizione di nascita o una disgrazia successiva: lo racconta con delicatezza e un leggero tono di commedia Tito Faraci, uno dei maggiori sceneggiatori di fumetti italiani, intervistato da Alessandra Tedesco. Nel suo La vita in generale (Feltrinelli) segue un capo d’azienda precipitato nella miseria che poco a poco ritrova se stesso e l’energia per ricominciare: La vera vittoria del generale (domenica 2 agosto, ore 17, Sant’Agostino).

Restando nel campo del coraggio nell’impresa, arriva al Cortona Mix Festival una testimonianza di successo: Brunello Cucinelli racconta a Concita De Gregorio la sua Filosofia dell’eccellenza (venerdì 31 luglio, ore 18, Sant’Agostino): stilista e fondatore dell’omonima azienda leader nella produzione di abbigliamento in cashmere, Brunello Cucinelli è un campione di Made in Italy amante della bellezza e che con il suo capitalismo umanistico ha scelto di restare in Italia. Storie narrate da non perdere anche quelle degli incontri con Luca Bianchini in dialogo con Anna Cherubini (lunedì 27 luglio, ore 17.30, Sant’Agostino), che nel suo ultimo romanzo Dimmi che credi al destino (Mondadori) invita a prestare attenzione a quelle concatenazioni di piccoli e grandi eventi quotidiani che sembrano casuali ma non lo sono, e con Fabio Genovesi, in dialogo con Teresa Ciabatti martedì 28 luglio alle 17.30 a Sant’Agostino sul suo ultimo libro Chi manda le onde (Mondadori), vincitore del Premio Strega Giovani, in cui le vite dei protagonisti vengono improvvisamente mandate alla deriva dallo tsunami del destino. E con Greta Scacchi (mercoledì 29 luglio, ore 19, Sant’Agostino), che porta al Festival il suo amore per l'arte, la letteratura, il teatro, il cinema.

Le storie narrate e vissute salgono sul palco del festival anche con tre spettacoli teatrali d’eccezione: a cominciare dalle Storie e controstorie – racconti d’estate di e con Ascanio Celestini (venerdì 31 luglio, ore 21.30, Teatro Signorelli), che nell’atmosfera sospesa di suoni e luci in pieno stile mix delle arti, propone uno spettacolo all’insegna del confine sottile e spesso invisibile fra comicità e tragedia. Domenica 26 luglio Ale & Franz portano a Cortona (ore 21.30, Piazza Signorelli) il loro show Gaber, Jannacci, Milano, Noi: un’occasione per rendere omaggio a due grandi maestri e riflettere sul loro percorso umano, artistico e geografico, che come per gli stessi Ale & Franz ha aiutato e guidato la crescita di tanti artisti. Dal teatro al grande schermo, mercoledì 29 luglio (ore 17, Sant’Agostino) è protagonista la storia di Martha Hill, con il film Miss Hill: Making Dance Matter di Greg Vander Veer e l’incontro con Lucia Oliva a cura dell’Associazione Sosta Palmizi: una donna poco conosciuta che ha dedicato la vita alla sua passione, la danza, battendosi fra ideali e politica per far affermare in America lo statuto artistico della danza moderna. Attraverso immagini d’archivio e interviste, l’avventura di una bambina dell’Ohio dai primi passi di danza alle collaborazioni con i ballerini e coreografi più importanti del mondo. E ancora: giovedì 30 luglio spazio alla positività con Think Positive. Più fragili più forti (ore 18.30, Sant’Agostino), spettacolo L’orologio di Benedetta di Gabriella La Rovere e reading di Gianluca Nicoletti introdotti da Andrea Laurenzi.

FUSIONI MUSICALI E UN BALLO DA FAVOLA La musica appartiene al Dna del Cortona Mix Festival fin dalla prima edizione nel 2012: dal repertorio classico grazie alla stretta collaborazione con l'Orchestra della Toscana, al rock e alle contaminazioni contemporanee che salgono sul palco nei concerti dei grandi performer italiani e internazionali, grazie a Officine della Cultura. Un mix pressoché unico, quello di classica & rock, che anche quest’anno offre a Cortona spettacoli e concerti per tutti i gusti. Sull’onda del successo dell’Aida nel 2013 e della Carmen l’anno scorso, l’Orchestra della Toscana presenta la Cenerentola di Gioachino Rossini (sabato 25 luglio, ore 21.30, Piazza Signorelli), interpretata con la direzione del maestro Carlomoreno Volpini, la regia di Manu Lalli e la tradizionale partecipazione del Coro dei Bambini e dei Cittadini di Cortona, in collaborazione con Venti Lucenti e con il Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto. E non è che la prima performance dell’ORT: mercoledì 29 luglio e sabato 1 agosto al Teatro Signorelli (ore 21.30) torna a esibirsi con due spettacoli: si comincia con Giovanni Sollima, che interpreta il suo Hell I da Songs from the Divine Comedy (versione per violoncello e orchestra da camera, 2011), il Concerto n.1 per violoncello e orchestra di Franz Joseph Haydn e infine le sue Folktales, per violoncello e orchestra (2009). Sabato invece Frédéric Chaslin (direttore), Pumeza Matshikiza (soprano) e Salvatore Cordella (tenore) eseguono l’Ouverture dell’opera lirica di Gioachino Rossini L’Italiana in Algeri, brani da Tosca, Gianni Schicchi, Manon Lescaut e La Bohème di Giacomo Puccini e la Sinfonia Pastorale” di Ludwig van Beethoven. Se una favola come Cenerentola apre il festival, non può mancare il ballo: ecco allora giovedì 30 luglio (ore 21.30, Teatro Signorelli) la Belles de Sommeil (La bella addormentata), della Compagnia Opus Ballet a cura della Fondazione Toscana Spettacolo, per la regia e coreografia di Philippe Talard, con musiche originali di Armand Amar e scene di Max Kohl. Una suggestiva novità di quest’edizione del Cortona Mix Festival, che unisce il repertorio classico al piacere di ascoltare la musicalità di uno strumento d’epoca, è il concerto di Francesco Tasini con musiche di J.S. Bach a cura dell’Associazione Organi Storici: sabato 25 luglio alle 17.30 nella Cattedrale L’Organo Ducci (1839) suona per Albert Schweitzer, in omaggio al Premio Nobel per la Pace che ha dedicato la vita all’armonia e al benessere degli altri. Un concerto nel cinquantesimo anniversario della sua morte preceduto dall’incontro Ricordiamo insieme il Premio Nobel per la Pace Albert Schweitzer (sabato 25, ore 16.30, Oratorio del Museo Diocesano), Rassegna musicale organistica a cura dell’Associazione Organi Storici, che vede la partecipazione del Sindaco del Comune di Cortona Francesca Basanieri, del medico Mario Aimi, dell’ingegnere Gian Carlo Ristori e del musicologo e organista Francesco Tasini.

Per gli amanti della musica contemporanea, lunedì 27 luglio arriva a Cortona in Piazza Signorelli la voce calda e profonda di Mario Biondi, con il suo Beyond Tour: un concerto da non perdere per ascoltare un protagonista unico nel suo genere nel panorama soul jazz italiano e internazionale, che presenta il suo nuovo album di inediti insieme ai suoi più grandi successi. Si cambia genere martedì 28 luglio e la passione per la musica si fonde con quella per il cinema: il Quintetto di Ottoni e Percussioni dell’ORT propone infatti Le più belle colonne sonore del cinema di Hans Zimmer, Ennio Morricone, Lalo Schifrin, Nicola Piovani, a cura della Fondazione Toscana Spettacolo (ore 19.30, Chiesa di San Francesco). Il viaggio per suoni e immagini arriva ad attraversare i continenti con La musica delle culture (martedì 28, ore 21.30, Piazza Signorelli), il concerto dell’Orchestra Multietnica di Arezzo con Frank London, condotta da Enrico Fink: un connubio di ritmi klezmer – genere musicale nato nelle comunità ebraiche dell’Europa orientale – che grazie al genio di Frank London, trombettista e compositore americano, si preannuncia come indimenticabile.

Il mix di sonorità prosegue sabato 1 agosto con le Lezioni di incendio (ore 19, Teatro Verde Monti del Parterre) di Mario Castelnuovo, accompagnato al violoncello, pianoforte e voce da Giovanna Famulari e alle chitarre da Stefano Zaccagnini. In uno spettacolo che porta il nome del suo ultimo album, il cantautore romano riannoda i fili della sua produzione artistica, fra brani famosi, racconti, sorrisi e provocazioni verbali. Al confine fra danza, arte e turismo culturale, Secret Pieces – Libere azioni e Itinerario poetico (1 e 2 agosto, Centro storico di Cortona), a cura dell’Associazione Sosta Palmizi: un percorso che attraversa spazi, strade e scorci di paesaggio urbano animati e abitati dagli artisti, accompagnando gli spettatori alla scoperta di luoghi segreti e svelando un modo diverso di viverli. Il tutto in compagnia di tre coppie di artisti: Federica Tardito e Aldo Rendina, Elisa Canessa e Federico Dimitri, Olimpia Fortuni e Pieradolfo Ciulli. Domenica 2 agosto ultimo giorno al ritmo pulsante del rock con il Max Weinberg Quintet e Webnotte speciale Cortona (ore 21.30, Teatro Signorelli), condotto da Ernesto Assante e Gino Castaldo che accolgono la cantautrice Nina Zilli e il sassofonista Stefano di Battista. Ancora un mix per concludere alla grande la quarta edizione del Cortona Mix Festival: una voce calda che sembra combinare le tonalità di Mina, Mia Martini e Ornella Vanoni, e le sonorità jazz fusion di uno strumento inconfondibile. A seguire alle 23 gran finale con il dj set di Alex Neri, dj e tastierista dei Planet Funk, che arriva al Cortona Mix Festival per scatenare energia a suon di musica dalla console in Piazza della Repubblica nella grande mixfesta finale.

AL CINEMA CON IL CORTONA MIX FESTIVAL
L’offerta culturale del festival non sarebbe un autentico mix senza un menu speciale di film documentari per scoprire anche attraverso il linguaggio cinematografico storie, protagonisti e temi di attualità e costume. Il programma è un invito alla riflessione e all’intrattenimento sul grande schermo, con un ciclo di proiezioni (alle 21 con replica alle 23.30, a Sant’Agostino), in collaborazione con Feltrinelli Real Cinema, laeffe e Wanted, per un ventaglio il più ampio possibile di prospettive ed esperienze. Apre il calendario la proiezione di Nick Cave: 20.000 days on Earth (25 luglio), di Ian Forsyth e Jane Pollard, un’esplorazione in presa diretta della quotidianità del celebre musicista. Si prosegue con Kevin Spacey: Io Riccardo III (26 luglio), dietro le quinte di una fra le più intense messe in scena del Riccardo III di William Shakespeare, per la regia di Sam Mendes e interpretata dallo stesso Kevin Spacey. Il 27 luglio si ricorda la più grande scoperta scientifica di sempre: La particella di Dio, documentario di Mark Levinson sul più grande e costoso esperimento mai tentato: ricreare le condizioni subito successive allo scoppio del Big Bang e verificare l’esistenza del Bosone di Higgs. Si cambia decisamente genere il 28 luglio con la proiezione di Spandau Ballet: Soul Boys of the Western World, di George Hencken, dedicato a uno dei gruppi più rappresentativi degli anni Ottanta. Il 1 agosto è protagonista l’attualità con The Green Prince, regia di Nadav Schirman: il documentario ripercorre la storia del figlio di un leader palestinese che decide di diventare una spia per Israele. Il 30 luglio spazio alle meraviglie della natura, sempre più minacciata dai disastrosi effetti del riscaldamento globale, con Chasing Ice di Jeff Orlowski. Il mix di temi, volti e personaggi prosegue con la proiezione di Dior and I, di Frédéric Tcheng (31 luglio), un backstage della produzione Dior. La rassegna si conclude il 1 agosto con Inge Film, film documentario di Simonetta Fiori e Luca Scarzella su Inge Schoenthal Feltrinelli che dipinge un ritratto inedito e appassionante, a tratti commovente, di una donna straordinaria, raccontandone la vita dall'infanzia in Germania al lavoro come fotoreporter in giro per il mondo, fino all'incontro nel 1960 con quello che diventerà suo marito, Giangiacomo Feltrinelli, con cui condividerà l'avventura intellettuale, politica e quella imprenditoriale della casa editrice.

LABORATORI, BENESSERE E TURISMO CULTURALE
Il Cortona Mix Festival è uno shaker unico che consente di ritemprare la mente con dibattiti, incontri, concerti e spettacoli ricchi di stimoli e spunti di riflessione, per poi dedicarsi alla crescita e alla formazione personale. Anche quest’anno infatti i laboratori e i workshop offrono la possibilità di studiare le forme dell’ironia, scoprire i ritmi e lo spirito della world music, imparare a strutturare e scrivere un racconto. Il calendario è fitto: La Parola nel Comico (iniziato il 20 luglio, al festival è in programma sabato 25 luglio, dalle 14 alle 20, a Sant’Agostino), tenuto da Mauro Avogadro, Martino D’Amico e Cristiana D’Amico approfondisce i meccanismi dell’ironia e della comicità tradotti in parola declamata, con particolare attenzione al repertorio del ‘900 e quei testi in cui la vena comica scorre sottotraccia, lasciando all’attore il compito di svelarla. A scuola di musica con Frank London (dal 26 al 28 luglio, ore 10-13 e 14-17, Sala prove Santa Margherita) è invece una tre giorni di full immersion nella world music firmata OMA – Orchestra Multietnica di Arezzo, affiancata dalla guida esperta e dall’immaginazione musicale di Frank London, compositore e trombettista newyorkese che porta al Cortona Mix Festival tecniche e sonorità originali. Torna anche il corso di scrittura di Alessandro Mari: Vita e bottega, a cura della Scuola Holden (dal 30 luglio al 1 agosto, ore 9-13, Centro Sant’Agostino, Sala Signorelli), propone tre giorni di buen retiro per dare spazio all’immaginazione e immergersi in un apprendistato “in bottega”, imparando a gestire personaggi, tecniche di scrittura, intrecci, prospettive. I più piccoli potranno scoprire qual è il Cibo buono per tutti! nel laboratorio sull'alimentazione a cura di Fondazione Giangiacomo Fentrinelli, per conoscere da vicino la Carta di Milano dei Bambini, in programma lunedì 27 luglio alle 9.30. Dopo la cura della mente, dei propri talenti e dell’alimentazione, occorre dedicare del tempo al corpo: è l’invito di Healthy Mix, una serie di corsi di Yoga, Pilates, Olit ed escursioni in bicicletta (dal 26 luglio al 2 agosto, al complesso Monti del Parterre). Senza dimenticare di concedersi i piaceri culinari dello Street Food, della cena Street Chef (30 luglio) e del cooking show dello chef Sergio Maria Teutonico (31 luglio) per gustare le eccellenze dell’enogastronomia toscana… e non solo!

MIX PRIZE E BOOKSHOP
Appuntamento confermato è il Mix Prize, il premio per il miglior libro pubblicato in Italia nell'ultima stagione editoriale. Nato assieme al Cortona Mix Festival, nel 2012 il riconoscimento è andato a 1Q84 di Haruki Murakami, nel 2013 a Stoner di John Williams e nel 2014 a Una commedia italiana di Piersandro Pallavicini. Il vincitore dell'edizione 2015 è annunciato sabato 25 luglio, a margine dell'inaugurazione del festival presso la Sala Consiliare del Palazzo del Comune. Il pubblico può votare il suo libro preferito tra i dieci in gara (selezionati tra gli "Scelti per voi" dei librai Feltrinelli di tutta Italia) fino al 20 luglio su www.cortonamixfestival.it/mixprize.php. Il romanzo vincitore del Mix Prize, i finalisti e molti altri titoli di libri e dvd saranno disponibili in un altro dei luoghi ormai tradizionali del festival: il Bookshop temporaneo allestito negli spazi di Palazzo Casali (la sede del MAEC – Museo dell'Accademia Etrusca e della Città di Cortona), curato da la Feltrinelli Point di Arezzo e aperto fino al 16 agosto.

Fonte: Comunicato stampa
Dal 25 luglio al 2 agosto il Cortona Mix Festival
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento