Appuntamenti
stampa

Firenze, Concerto di Capodanno al Maggio con la Scuola di musica di Fiesole

Come ormai avviene da oltre trent’anni, anche il Primo gennaio 2018 il Teatro del Maggio ospita il tradizionale Concerto di Capodanno della Scuola di Musica di Fiesole, un’iniziativa che vede il sostegno (oltre che della Scuola e del Teatro del Maggio, presente con il suo personale) anche della Regione Toscana, assieme al Comune e alla Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze.

Percorsi: Musica
L'Orchestra di Fiesole sul palco del Maggio

I giovanissimi dell’Orchestra dei Ragazzi, cui si uniranno alcuni elementi dell’Orchestra «Galilei» (altra compagine della Scuola di Fiesole), apriranno la matinée sotto la guida di Edoardo Rosadini, per offrirci il Phönix-Schwingen Walzer op. 125 di Johann Strauss Jr. La prima esecuzione del valzer «Ali di Fenice» (questa la traduzione del titolo) segnò nel 1853 il ritorno sulle scene dell’autore dopo un periodo difficile, e forse la scelta del titolo allude proprio a questa «resurrezione», analoga a quella del mitico volatile.

Il concerto prosegue con il debutto dell’edizione 2018 dell’Orchestra Giovanile Italiana, altra realtà fiesolana, che si rinnova annualmente, la prima del genere in Italia, voluta da Piero Farulli dal 1980, quando, da Presidente di svariate giurie di concorso per le orchestre italiane, si era reso conto dell’inadeguatezza della formazione professionale dei giovani musicisti neo-diplomati. Cogliendo l’opportunità di un bando emesso dagli organismi regionali in merito alla formazione professionale con fondi europei, Farulli ideò il primo percorso specifico per la formazione dei musicisti d’orchestra e da allora questa sua creatura ha fatto una brillantissima carriera, ha lanciato tanti musicisti ora noti professionisti e ha ispirato le tante altre orchestre giovanili presenti in Italia.

La Giovanile sarà impegnata con l’Orchestra Galilei in un programma raffinato e festoso impaginato e diretto da Giampaolo Pretto, che è anche preparatore dell’ampia compagine. Sotto la sua direzione, dunque, verranno eseguite l’Ouverture in stile italiano D. 591 (l’omaggio ammirato di Franz Schubert al genio di Rossini), cui segue la trascinante scrittura di Čajkovskij nella sua Polonaise da Eugene Onegin e nell’Allegro molto vivace dalla Sinfonia n.6 «Patetica».Tra i due brani la delicata poesia del celeberrimo Intermezzo da Cavalleria Rusticana di Mascagni si colloca come sospesa meditazione.

La conclusione è affidata alla geniale Rhapsody in blue, che il suo autore George Gershwin definì «una sorta di multicroma fantasia, un caleidoscopio musicale dell'America…», un miscuglio di jazz e musica colta, di cui sarà interprete ideale, insieme alle orchestre, il pianoforte di Antonino Siringo.

Per chi non potrà partecipare, o desideri riascoltarlo, Rete Toscana Classica trasmetterà il concerto domenica 14 gennaio alle ore 12.40 e giovedì 18 gennaio alle ore 20:30 (FM 90.2, 93.1, 93.3, 94.6, 97.5 e 99.3), mentre per lo streaming sarà possibile avvalersi del sito www.retetoscanaclassica.it.

Ancora disponibili alcuni inviti presso: Associazione Amici della Scuola di Musica di Fiesole, Alberti, Box office, Ceccherini, Checcacci, Data Records, La Fenice.

 

Per informazioni: 055/597851 oppure www.scuolamusicafiesole.it

Firenze, Concerto di Capodanno al Maggio con la Scuola di musica di Fiesole
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento