Appuntamenti
stampa

Tutto pronto per la quarta edizione della manifestazione

Firenze, il 30 aprile torna la «Notte bianca»

Quarta edizione per la Notte Bianca di Firenze, il prossimo 30 aprile. Il ricco programma, a cura del direttore artistico Felice Limosani, si ispira simbolicamente al celebre libro di Richard Bach, Il gabbiano Jonathan Livingston, (1970) mettendo in scena il tema “volare” inteso come un'interpretazione dai significati metaforici, suggestivi e fantasiosi. Così il cuore di Firenze verrà coinvolto con grandi installazioni, performance, musica e proiezioni in ogni piazza, strada e angolo della città.

Percorsi: Firenze - Spettacoli
Sulla mappa gli eventi in programma

Gli eventi e i dettagli riguardanti la mobilità sono stati presentati stamani a Palazzo Vecchio dall’assessore alla mobilità Massimo Mattei e l’assessore alla cultura Sergio Givone con il direttore artistico Felice Limosani.

“Quella del 30 aprile sarà una notte che ci terrà tutti con il naso all’insù - ha detto l’assessore alla cultura Sergio Givone - e che ci farà sognare. La Notte Bianca, non è solo divertimento, ma è anche, e soprattutto, un’importante occasione di cultura per i fiorentini e per chi raggiunge Firenze per l’occasione”.

Da sempre fulcro della manifestazione, sarà Palazzo Vecchio a dare il ‘la’ della quinta edizione della Notte Bianca fiorentina. Ed è proprio qui che prenderà il via la Notte Bianca: alle ore 18, dopo il benvenuto del sindaco Matteo Renzi e Felice Limosani, accompagnati da un “ospite misterioso”, il coro del Maggio Musicale Fiorentino diretto da Lorenzo Fratini si esibirà nel Va’, pensiero del Nabucco di Giuseppe Verdi, per un omaggio al bicentenario della nascita del compositore. Il Maggio Musicale Fiorentino prende parte anche quest’anno alla notte più attesa dell’anno uscendo dalla sede abituale e invadendo la città: esponenti del corpo di ballo si esibiranno alla Loggia del Porcellino sulle note di Les Noches di Igor Stravinsky.

Il programma è organizzato per durare fino all'alba e sarà suddiviso in tre fasce orarie: dalle 19 alle 22 la scena di questo palcoscenico a cielo aperto sarà occupata principalmente da spettacoli e performance per bambini; dalle 22 alle 24 spazio alla musica, danza e installazioni; a mezzanotte il volume si ridurrà fino al mattino ma gli eventi principali della kermesse proseguiranno senza interruzioni.

Protagonisti della prima parte della manifestazione, i bambini: accompagnati da un ospite d’eccezione, Mr. Brown (alias Andrea Pellizzari), alle ore 19 si esibiranno in Piazza della Signoria i Cori di Voci Bianche di Firenze e Scandicci, diretti da Lucia de Caro, in collaborazione con l’Accademia Musicale di Firenze e il Piccolo Coro del Melograno. Verrà cantata dal vivo “The Man With the Mac”, l’ultimo brano di Pellizzari creato per aiutare i bambini di Haiti, abbracciando così il progetto lanciato dalla Fondazione Francesca Rava N.P.H. Italia Onlus. Sempre in Piazza della Signoria troveremo le Flying Bells, altalene abbinate a campane che suoneranno festosamente.

I più piccoli verranno coinvolti a 360° nella manifestazione: il Teatro della Pergola organizza I pirati volanti e i tesori dell’isola della tempesta, dove un inedito pirata, Riccardo Ventrella, accompagnerà bambini dai 6 agli 11 anni alla scoperta della Tempesta di Shakespeare. E ancora, tra gli altri: laboratori creativi al Museo Gucci, danza di tessuto aereo e danza acrobatica con rete in piazza Santa Maria Novella, a cura di VisionAria, mostre e laboratori per bambini in via Maggio, clown in piazza Sant’Ambrogio e cori in piazza della Passera.

Oltre al coinvolgimento delle realtà artistiche locali, Felice Limosani ha voluto dare a questa edizione un profilo europeo con artisti provenienti da Gran Bretagna, Francia, Germania, Belgio e Spagna.  Ed ecco, tra gli altri, i De:Strukt, writers inglesi che dalle ore 20 dipingeranno su tele con bombolette spray ad acqua in piazza della Repubblica accompagnati fino a tarda serata da dj set, i francesi Plasticiens Volants, che in collaborazione con lo stesso Limosani, cureranno le sculture aerostatiche che si innalzeranno nel cielo di piazza Santa Croce fino all’1 di notte. Gli spagnoli Delrevés si esibiranno in una danza verticale a Porta San Niccolò in un’esibizione che terrà il pubblico con il naso all’insù fino alla mezzanotte inoltrata; i belgi Theater Tol danzeranno e pedaleranno volteggiando nell’aria in piazza Pitti e in piazza Santa Maria Novella, per un doppio spettacolo in contemporanea in due delle piazze più suggestive della città.

Largo Annigoni vedrà invece alternarsi sul palco otto band del panorama toscano e italiano: i fiorentini Ragazzi Scimmia, Riccardo Mori, i senigalliesi Chewingum, i 21Beat, i Crazy Mama, Mondo Candido, Street Clercks, The Allophones, e qui la guest star Andrea Pellizzari intratterrà il pubblico, con un programma musicale completo ed interessante per tutte le età fino a notte fonda, accompagnato dal dj set a cura di Andrea Anedda. Rimanendo nell’ambito musicale, Piazza Duomo sarà animata fino all’1 di notte da concerti live di musica pop, soul, jazz e rock per La Misericordia cambia il Mondo, a cura della Misericordia di Firenze.

Tutti i musei civici fiorentini parteciperanno alla Notte Bianca e resteranno aperti gratuitamente fino a tardi, con i seguenti orari: museo di Palazzo Vecchio dalle ore 18.30 del 30 aprile alle ore 6 del 1 maggio, incluso il Camminamento di ronda (visite su prenotazione), esclusa la Torre di Arnolfo che chiuderà alle ore 18; per Santa Maria Novella, Museo Stefano Bardini e Fondazione Salvatore Romano apertura straordinaria dalle ore 19 alle 24 di martedì 30 aprile. A questi si uniscono, con gli stessi orari, Galleria degli Uffizi, Sinagoga e Museo Ebraico (prenotazione obbligatoria), Istituto degli Innocenti, Museo Marino Marini, Accademia delle Belle Arti, Museo di Orsanmichele. Museo Gucci, Opera di Santa Croce e Fondazione Palazzo Strozzi avranno un’apertura straordinaria con riduzione del costo del biglietto. In occasione della Notte Bianca 2013, il cortile di Palazzo Strozzi ospiterà, fino al 30 giugno, la nuova opera dell’artista toscano Federico Gori, Di fragilità e potenza, in un progetto a cura del Centro di Cultura Contemporanea Strozzina.

Per quanto riguarda la mobilità, la Ztl estesa sarà attivata dalle 19.30 di martedì 30 aprile alle 7.30 di mercoledì 1° maggio, mentre l’area pedonale, che include il centro storico e parte dell’Oltrarno, dalle 19.30 alle 6. Verrà intensificato il servizio sulle linee 6-14-17-22-23-37 con un incremento delle normali vetture in circolazione: il servizio aggiuntivo sarà effettuato dalle 21 del 30 aprile alle 6 del 1° maggio, scaglionati in maniera da avere il massimo del servizio dalle 24 alle 4.

La Notte Bianca 2013 è organizzata dall’Associazione Museo dei Ragazzi, in collaborazione con il Comune di Firenze. Sponsor ufficiali della manifestazione sono Toscana Energia, Conad e Mukki; partner Ferragamo, StarHotels, Gilli&Paszkowski.

Il programma con tutti gli eventi è consultabile on line sul sito www.nottebiancafirenze.it. Per questa edizione sono stati attivati dei nuovi profili sui principali social network (Facebook, Twitter, Instagram, Pinterest, YouTube) col nome Notte Bianca Firenze; l’hashtag ufficiale sarà #nottebiancafirenze. Compito di questi canali sarà fornire informazioni su eventi, condividere foto e video, divenire un vero e proprio info-point online.

Fonte: Comunicato stampa
Firenze, il 30 aprile torna la «Notte bianca»
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento