Appuntamenti
stampa

Il 27 giugno a Firenze il convegno «Cittadini o sudditi? Educare ai valori attraverso i media»

«Cittadini o sudditi?» Non è una domanda pretestuosa quella che è stata messa a tema del convegno promosso dalla Commissione Episcopale Toscana per la Cultura e le Comunicazioni sociali. IL PROGRAMMA

Il 27 giugno a Firenze il convegno «Cittadini o sudditi? Educare ai valori attraverso i media»

«Di fatto - spiegano gli organizzatori -, proprio quando si prova a misurare l’influenza che il sistema mediatico ha sul percorso formativo dei nostri contemporanei, la domanda sulla cittadinanza, vale a dire sulla tutela dei diritti dell’individuo, sugli strumenti messi in atto per realizzarla, sui principi di fondo che ispirano la comunicazione globale, si fa radicale e ineludibile».

Il convegno si svolgerà sabato 27 giugno al Convitto della Calza (Firenze) a partire dalle 9.30. Il programma: all'inizio porteranno il saluto il cardinale Giuseppe Betori e il sottosegretario Antonello Giacomelli. Poi seguiranno gli interventi di specialisti dei vari ambiti divisi in tre sessioni di studio. Al termine le conclusioni del vescovo Riccardo Fontana, delegato Cet per la Cultura e le Comunicazioni sociali.

La prima sessione sarà dedicata all’aspetto più propriamente istituzionale e rifletterà, in relazione al ruolo e al compito dei media, sulle indicazioni contenute nella carta costituzionale in relazione alla costruzione e alla tutela della cittadinanza dal punto di vista educativo e, in questa prospettiva, su quali scelte politiche e istituzionali siano ancora da compiere per poterle effettivamente mettere in atto.

La seconda sessione intende poi allargare lo sguardo sui fondamenti teoretici di un progetto educativo degno di questo nome: il valore e il primato dell’educazione, la natura eminentemente “culturale” della persona umana, la sfida della trasmissione del sapere al di là di un livello meramente informativo, la coscienza che la formazione dei cittadini è elemento irrinunciabile di ogni progetto democratico.

La terza sessione, infine, si concentrerà sui risvolti antropologici e sociologici dell’attuale sistema mediatico, sulle derive che esso rischia di produrre e già produce, così come sulle opportunità che mette a nostra disposizione e che attendono di essere valorizzate nel quadro di una prospettiva condivisa e fondata su una visione convintamente umanistica. Una particolare attenzione merita il mondo dei social e, più in generale, l’impatto che Internet 2.0 ha sulla realtà sociale.

«Un percorso di significativa consistenza formativa - concludono gli organizzatori - che permetterà ai partecipanti di mettere a fuoco le questioni cruciali di una possibile educazione alla cittadinanza anche attraverso i media».

La partecipazione è libera e gratuita, per registrarsi collegarsi al link: https://www.eventbrite.it/e/registrazione-cittadini-o-sudditi-educare-ai-valori-attraverso-i-media-cittadini-sudditi-17336376569

Ai giornalisti partecipanti saranno riconosciuti 7 crediti formativi. Per accreditarsi occorre collegarsi al link:https://sigef-odg.lansystems.it/sigef/

C'è anche un hashtag twitter per seguire notizie e aggiornamenti sui temi del convegno: #cittadini_sudditi

Per info: cittadini_sudditi@toscanaoggi.it

Il 27 giugno a Firenze il convegno «Cittadini o sudditi? Educare ai valori attraverso i media»
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Avatar
luca tognaccini 11/01/2016 16:17
luca tognaccini chiede crediti Odg
per aver seguito questo corso. Grazie. Luca.

Totale 1 commenti

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento