Appuntamenti
stampa

Livorno, Festival di musica sacra Sanctae Juliae

Torna il Festival di Musica Sacra Sanctae Juliae, per la seconda edizione 2016, sotto la direzione artistica della cantante Marta Lotti. La nuova stagione di concerti, che nasce in collaborazione con la Diocesi di Livorno, Comune di Livorno e Venerabile Arciconfraternita di Santa Giulia e del SS. Sacramento, prenderà il via il 9 aprile prossimo nella Chiesa di Santa Giulia, per poi proporre un secondo appuntamento il 23 aprile sempre in Santa Giulia e a chiudere l’8 maggio nella Chiesa di San Ferdinando.

Percorsi: Livorno - Musica
Locandina dell'iniziativa

Tre concerti di musica sacra con interpreti di alto livello che «Valorizzeranno non solo la cultura musicale – afferma l’assessore alla cultura Serafino Fasulo – ma anche gli spazi architettonici in cui si terranno, veri tesori di cui la città può vantare». Il Festival infatti non solo vuole diffondere in città la conoscenza di testi di musica sacra eseguiti da conosciuti interpreti, ma promuovere il patrimonio artistico e luoghi - come l’Oratorio di San Ranieri-  poco conosciuti alla cittadinanza. E’ stato infatti evidenziato, in sede di conferenza stampa di presentazione del Festival, come rispetto all’edizione passata in cui i concerti erano stati concentrati in un’unica chiesa (la Chiesa di santa Giulia) quest’anno sia stato ampliato il raggio d’azione, allargandosi alla Chiesa di San Ferdinando nel quartiere de La Venezia.
Il programma:
Sabato 9 aprile alle ore 21, nella Chiesa di Santa Giulia, si eseguirà lo Stabat Mater di Gioachino Rossini nell’edizione critica del compositore Carl Czerny. Una rarità, impreziosita anche dal consolidamento della collaborazione del FSJ con l’Accademia dei Musici di Fabriano (PG) il cui Presidente onorario è il M° Riccardo Muti, già protagonisti del concerto di apertura dello scorso anno, al fianco della Corale Domenico Savio di Livorno, e il coro Incontrocanto di Ardea (LT). Michela Sburlati, soprano di fama internazionale, farà da madrina al concerto come solista, insieme a Marta Lotti, mezzosoprano, e molti altri interpreti. Dirige l’Ensemble strumentale (Riccardo Toffoli e Claudio Veneri, pianoforti) e le due corali il M° Emanuele Lippi.
Il secondo appuntamento del FSJ 2016, 23 aprile alle ore 21, nella Chiesa di Santa Giulia vede la presenza di due artisti importantissimi nel panorama della Musica Antica: Rossana Bertini, soprano e Andrea Perugi, organo. Il programma, inititolato Laudate Dominum, verterà sulla Musica sacra nei conventi e nelle chiese italiane del 1600. I due interpreti, specialisti del repertorio, inonderanno la Chiesa di Santa Giulia in Livorno dei canti devozionali, delle melodie composte da donne, elemento quanto mai raro all’epoca, e da suore compositrici. Al fianco di autori celebri come Frescobaldi e Monteverdi brani di Sanches, Cavalli, Cazzati, di Suor Claudia Francesca Rusca (1593 - 1676) e altri ancora. Il prestigio degli interpreti è motivo di grande orgoglio, amplificato anche dal fatto che Rossana Bertini inizia i suoi studi musicali proprio lì dove si esibirà quella sera: anche lei è una dei ragazzi di Don Lelio Bausani, fondatore della Corale Domenica Savio, e Maestro di Cappella della Cattedrale di Livorno dal 1965, recentemente scomparso. La Bertini ha cantato per anni nelle fila della Corale Savio, per poi prendere il volo per una carriera internazionale di successo che da via Santa Giulia l’hanno portata a New York, in Giappone, in tutta Europa, portando sempre nel cuore gli amici di Livorno. Con questo affetto e con il desiderio di omaggiare la figura di Monsignor Bausani, Rossana Bertini torna in Città a cantare per lui.
Ultimo appuntamento di questa seconda stagione di concerti è l’8 maggio, alla Chiesa di San Ferdinando in piazza del Luogo Pio, ore 21. La Fede verso l’Eternità, omaggio alla vita di monsignor Lelio Bausani: in programma il Requiem di Gabriel Fauré, versione liturgica del 1893, per soli, coro ed orchestra, e il brano di A. Pärt, Fratres, per violino solo ed orchestra d’archi. Interpreti d’eccezione la soprano Maria Luigia Borsi, il baritono Oskar Hillebrandt e il violinista Brad Repp, che affiancheranno il coro e l’orchestra del Festival Sanctae Juliae. Dirige il M° Emanuele Lippi. Oskar Hillebrandt, un nome di alto valore nel panorama internazionale: grande voce di basso-baritono, da sempre volta ai ruoli del repertorio wagneriano, ma che non tralascia di affrontare l’opera italiana nei ruoli verdiani (Macbeth, Otello, Simon Boccanegra) affiancherà la soprano Maria Luigia Borsi, nata musicalmente in via Santa Giulia dalle fila della corale Savio, e adesso in carriera nei Teatri di tutto il Mondo.
Tutte le informazioni sono sul sito www.festivalsanctaejuliae.it e sulla pagina Facebook: Festival Sanctae Juliae

Fonte: Comunicato stampa
Livorno, Festival di musica sacra Sanctae Juliae
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento