Appuntamenti
stampa

San Gimignano: «Circomondo», Festival di circo sociale

Venti ragazzi e «bambini di strada» tra gli 11 e i 20 anni in arrivo dalle favelas di Rio de Janeiro, da un campo profughi palestinese a Beirut e da zone e quartieri socialmente difficili di Kabul, Valencia, Nairobi, Roma e Napoli, con venti storie diverse di riscatto e integrazione sociale attraverso l’arte circense.

Percorsi: San Gimignano
Parole chiave: Circo (18)
Manifesto dell'iniziativa

Saranno loro a scendere in pista durante Circomondo, Festival internazionale di circo sociale che animerà San Gimignano da venerdì 26 a domenica 28 giugno, accendendo i riflettori sui diritti di infanzia e minori nel mondo con tre giorni di spettacoli circensi e momenti di riflessione e confronto. La manifestazione è stata presentata martedì 23 giugno da Adriano Scarpelli, presidente dell’associazione Carretera Central, promotrice di Circomondo; Giacomo Bassi, sindaco di San Gimignano; Carla Cocilova, responsabile Solidarietà internazionale per Arci Toscana; Serenella Pallecchi, presidente dell’Arci provinciale di Siena e alcuni educatori dei circhi sociali ospiti, italiani e stranieri.

La prima performance circense dei giovani ospiti è in programma venerdì 26 giugno, alle ore 21, con esibizione di giocolieri, acrobati, clown, equilibristi e trapezisti nelle vie e nelle piazze della città turrita. Sabato 27 (ore 21.30 in Piazza della Cisterna) e domenica 28 giugno (ore 21.30 alla Rocca), i giovani artisti torneranno in pista insieme ai loro accompagnatori nello spettacolo circense inedito«Bing Bang Circus - Un viaggio nel mondo», curato dal regista Emmanuel Lavallè e preparato in pochi giorni durante la permanenza a San Gimignano. Nella tre giorni di Circomondo, inoltre, ci sarà spazio per mostre, seminari, proiezioni di film-documentari e laboratori per bambini aperti a tutti.

 Nella prima giornata, venerdì 26 giugno, Circomondo ospiterà anche la tappa a San Gimignano della Carovana Internazionale Antimafie, iniziativa sulla legalità e l’antimafia sociale promossa da Arci, Libera, Cgil, Cisl, Uil e Avviso Pubblico. La Carovana è dedicata, nella sua 21esima edizione, al tema «Le periferie al centro» e ben si inserisce nel contesto di Circomondo e della tutela dei diritti di infanzia e minori in zone e quartieri socialmente disagiati in Paesi diversi del mondo. Sabato 27 giugno, inoltre, Circomondo attraverserà Nottilucente, manifestazione promossa dal Comune di San Gimignano insieme a Culture Attive e che, per il quarto anno, animerà vie e piazze del centro storico dalle ore 17 fino a tarda notte.

I circhi sociali ospiti. Sette i circhi sociali ospiti di Circomondo, in arrivo da quasi tutti i continenti: Se Essa Rua fosse Minha, attivo nelle favelas di Rio de Janeiro; Al Jana/ARCPA (Arab Resource Center for Popular Arts), in un campo profughi libanese di Beirut che accoglie rifugiati palestinesi; Mobile Mini Circus for Children, Mmcc, in arrivo da Kabul e attivo su gran parte del territorio afghano; Nafsi Africa, circo sociale operativo nelle zone socialmente più a rischio della capitale del Kenya, Nairobi, e Apeccv, Artistas profesionales por el entiendimiento cultural de la comunidad valenciana, in arrivo da Valencia. Due anche i circhi sociali italiani che parteciperanno a Circomondo: la Scuola di Piccolo Circo, attivo nel Municipio VI di Roma, e Il Tappeto di Iqbal, dal quartiere Barra di Napoli.

Informazioni e social network. Per conoscere da vicino Circomondo, è possibile consultare il sito www.circomondofestival.it oppure seguire i profili social su FacebookTwitter e Instagram.

San Gimignano: «Circomondo», Festival di circo sociale
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento