Appuntamenti
stampa

Tempio delle Muse, gran finale con il gospel di Ella Armstrong

Domenica 14 giugno, alle 11, nella chiesa di San Firenze, a Firenze, concerto conclusivo della rassegna «Il Tempio delle Muse». Protagonista, assieme all'orchestra dell'Università, diretta da Marco Papeschi, la figlia del leggendario Louis Armstrong, affiancata dal Coro Gospel «Ella Melting Van Choir» e dal Coro «Wings and blues». Ingresso libero.

Percorsi: Firenze - Musica
Ella Armstrong

Il concerto finale della Rassegna de Il Tempio delle Muse vede, come da tradizione, l’Orchestra impegnata a suonare insieme a un artista ospite internazionale. Se lo scorso anno fu il pianista Remo Anzovino, questa è la volta di Ella Armstrong, figlia del leggendario Louis. Per l’ensemble dell’Ateneo, diretto dal Maestro Marco Papeschi, si tratterà di confrontarsi con un genere musicale finora mai affrontato: il gospel e la musica spiritual afro-americana.

IMG_1602 small

Ella Armstrong con Marco Papeschi durante le prove

Ella Armstrong, affiancata da un doppio coro gospel, il «Ella Melting Van Choir» e il «Wings and blues», proporrà un repertorio composto dai pezzi più famosi di questo genere, ognuno dei quali ha un background che affonda le sue radici nella storia americana e nella tradizione africana, come Precious Lord take my hand, di Thomas A. Dorsey, I believe di R. Kelly, divenuto l’inno della campagna elettorale do Barak Obama, Ol’ man river di Jerome Kern, Wade in the water, Amazing Grace di John Henry Newton, Steal away to Jesus di Wallace Willis Soon I will be done - William Levi Dawson, oppure evocando i grandi cantanti che hanno resi famosi questi pezzi, come Joan Baez nel caso di We shall overcome

Tutti i pezzi sono stati appositamente arrangiati per l’Orchestra dell’Università da Fabio Vannini, pianista, compositore e arrangiatore, che da anni lavora al fianco della cantante.

Ella Armstrong è un’artista che fa parte della stretta cerchia della musica «colta» perché spazia dal blues al gospel, ma con uno stile raffinato e interpretazioni rese personalissime dal suo accento francese. «No more slavery - Life for a children» è il titolo dello spettacolo immaginato, creato e realizzato da Ella Armstrong, con il quale l’artista porta sulla scia di un sound dalle forti radici afroamericane un forte messaggio di solidarietà per l’Africa e per i suoi travagli. La cantante Gospel, infatti, ha deciso di abbinare il proprio tour a una solidale raccolta di fondi in favore dell’Associazione Cesorea del Benin, che opera per la creazione di una casa di accoglienza per i bambini di strada, ad Athieme. 

Per un concerto di questo genere non poteva essere trovata una sede migliore della Chiesa di San Firenze (Piazza San Firenze) che la Congregazione dell’Oratorio di San Filippo Neri ha gentilmente messo a disposizione dell’Università. Il concerto, quindi, eccezionalmente non si svolgerà in una delle sezioni del Museo di Storia Naturale (era previsto alla Specola), ma nella centralissima chiesa di fianco al vecchio tribunale cittadino (ore 11).

https://youtu.be/XMGA2ljRgd0

Fonte: Comunicato stampa
Tempio delle Muse, gran finale con il gospel di Ella Armstrong
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento