Archeologia di Carta. Percorsi Etruschi e Cristiani

stampa

La mostra, coordinata dal Comune della Città di Chiusi, è frutto di un progetto più ampio dal titolo «Musei di carta» che lega i Comuni della Valdichiana senese e aretina, con il Comune di Cortona.

Per la prima volta nella storia della Città di Chiusi una mostra diffusa unisce i tre Musei e la casa della Cultura, archivio storico Comunale, un percorso sul libro archeologico frutto del lavoro di più soggetti ed istituzioni. 

Peculiarità principale della mostra è il carattere «diffuso» che permette un excursus sulla scrittura e sul libro archeologico nelle varie epoche: in esposizione, infatti, libri antichi tra il XV ed il XX secolo in quattro luoghi di grande importanza per la città: la Casa della Cultura (Biblioteca e Archivio Storico Comunale), il Museo Civico La Città Sotterranea, il Museo Nazionale Etrusco, il Museo della Cattedrale e Labirinto di Porsenna.

La mostra è raccontata, grazie al contributo della Regione Toscana, in un catalogo che è stato presentato proprio durante l’inaugurazione, le cui copie saranno presto disponibili anche in formato digitale oltre che cartaceo. Per il momento il catalogo si trova in visione gratuita nei tre Musei e alla casa della Cultura Biblioteca comunale della Città di Chiusi. Filosofia della mostra «Archeologia di Carta. Percorsi Etruschi e Cristiani» è il racconto della Città di Chiusi, delle sue origini etrusche e cristiane,  attraverso la diversa natura dei testi esposti in base al luogo di esposizione.

Presso la Casa della Cultura sono stati scelti testi antichi, tra cui una seicentina, e alcuni documenti d’archivio conservati presso l’archivio storico comunale per la prima volta in mostra, che raccontano la storia della antica Basilica di Santa Mustiola.

Presso il Museo Civico La Città Sotterranea è esposta la trilogia della famiglia Cilnea del Macchioni (grazie alla disponibilità del Dr. Tiezzi Maestri) ed altri testi tra metà seicento e primi dell’ottocento. I testi esposti presso il Museo della Cattedrale sono documenti d’archivio su Santa Mustiola, tra cui anche un documento a firma del Duca Ascanio II della Corgna risalente al 1598. Presso il Museo Nazionale Etrusco di Chiusi i documenti esposti sono documenti che illustrano con dovizia di particolari gli aspetti del collezionismo, dell’antiquaria e dell’archeologia chiusina tra XVI e XX secolo.

SEDI:
- Casa della Cultura – piazza V. Veneto, 6  -  Orario: lunedì- venerdì 16-19
- Museo Nazionale Etrusco – via Porsenna, 93 - Orario: tutti i giorni 8-20 - INGRESSO: Intero € 6,00; Ridotto: € 3,00
- Museo della Cattedrale – piazza Duomo, 6 - ORARIO: lunedì-venerdì 10-12,45 sabato e domenica anche 15.20-18.15
- Museo “La Città Sotterranea” – via II Ciminia, 2 - ORARIO: martedì- domenica 10-13 e 15-18

INGRESSO:

INFO: 0578 20177