Curiosità e bizzarie nelle Cacce incise dallo Stradano

stampa

La mostra presenta una cinquantina di incisioni disegnate da Jan van der Straet detto Giovanni Stradano (Bruges 1523-Firenze 1605)  ed incise da Philip Galle ad Anversa tra il 1578 ed il 1596. Ispirate ai disegni dei cartoni per arazzi con le Cacce, progettate da Giorgio Vasari secondo i desideri di Cosimo I de' Medici per arredare venti stanze della Villa di Poggio a Caiano, le incisioni sono raggruppate per argomenti suddivisi in tre vaste categorie: caccia  agli animali terrestri, d'aria e d'acqua.

Ricordiamo che la passione per la caccia è sempre stata una caratteristica dei componenti della famiglia Medici, compresi Lorenzo il Magnifico ed il granduca Cosimo I.

Le incisioni mostrano un gusto per la varietà degli scorci, dei paesaggi, dei motivi decorativi derivati dalla cultura manierista dello Stradano, interessata a descrivere il meraviglioso, il bizzarro, i corpi descritti in posizioni serpentinate, attorcigliate, sempre scultoree. Il gusto dello Stradano per la descrizione dei paesaggi, degli animali dalle forme più bizzarre, per i modi cacciare più astuti o coraggiosi sempre ci mostrano gustose scene in cui l’uomo, con la sua intelligenza, plasma gli animali e la natura stessa ai suoi bisogni.

SEDE: Villa medicea di Cerreto Guidi e Museo storico della Caccia e del Territorio - Via dei Ponti Medicei 7, 50050 CERRETO GUIDI (Fi)

ORARIO: 8.15-19.00. Chiusura: secondo e terzo lunedì del mese

INGRESSO: libero

CATALOGO: Società Bibliografica Toscana

INFO: 057155707, 0571559534