Il Gesto e La Materia / Creative Energy

stampa

L'Informale si poneva e si pone in forte polemica con tutto ciò che, in qualche modo, può essere riconducibile ad una forma, sia essa figurativa o anche puramente astratta. L'Informale, dunque, nega in modo esplicito ogni forma e con essa la conoscenza razionale che ne deriva.

Le due componenti fondamentali dell'informale si precisano nel gesto e nella materia. Il primo viene fortemente enfatizzato, come già aveva fatto il Dada, in quanto lo si ritiene unico momento veramente creativo. Arte non è dunque la pittura eseguita ma l'atto di eseguirla. E se arte è eseguire un gesto, il valore artistico sta nel gesto stesso, non più nel prodotto di quel gesto. Ecco allora che il gesto può essere un gesto qualsiasi, non necessariamente un gesto pittorico. Può essere un gesto simbolico, ad esempio, come quello di tagliare una tela, o un gesto di provocazione, come quello di apporre la propria firma (una firma d'artista!) sul corpo nudo di una modella o, ancora, un gesto di protesta, come quello di realizzare macchie più o meno informi.

La materia, infine, si trova improvvisamente in primo piano. È nella sua scelta e in quella di tutti i possibili accostamenti tra materie diverse che l'artista manifesta la propria "ENERGIA CREATIVA". Un ruvido sacco, un lucido rottame d'acciaio, un morbido pezzo di gomma, una fredda luce al neon, una tagliente scheggia di vetro, altro non sono che altrettanti atti artistici. In questo senso l'arte diventa soprattutto scelta e questa nuova visione ne allarga il campo praticamente all'infinito. Tutto, allora, può diventare arte, così come è possibile che nulla effettivamente lo sia.
Ecco gli artisti presenti in questa mostra: Antar, Maria Grazia  Bambi, Emanuele  Bellini, Mimmo  Corrado, Fabio  Mordeglia, Giovanni  Galiardi, Alessandro  Lonzardi, Matteo  Mannucci, Fiorella  Manzini, Franco  Matrisciano, Miranda  Menicucci Ascani Mei, Luci  Nikolin, Rino  Pagni, Gisella  Pasquali, Aliz  Polgar, Gabriele  Poli, Renzo  Sbolci, Mario  Schifano

SEDE: GAMeC CentroArteModerna - Lungarno Mediceo,26 Pisa

ORARIO: 10-12,30/16,30-19,00 (feriali);  Domenica 9 Novembre  2014 17,00-19,30 (festivi telefonare per conferma) ;  Chiuso Lunedì

INGRESSO: libero

INFO: : www.centroartemoderna.com. Per appuntamenti tel  +39 3393961536 o email: mostre@centroartemoderna.com