Il Viaggio di Mastorna. Il sogno di un film messo in scena

stampa

Con la mostra curata da Alessandro Romanini e Francesco Frigeri e prodotta dal Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma, il Lucca Film Festival e Europa Cinema 2017 rende omaggio a Federico Fellini, dando vita al suo film mai realizzato e proponendo, dal 18 marzo alla GAMC di Viareggio, le tavole esecutive delle scene, come se tutto fosse pronto per girare la nuova pellicola del maestro riminese.

Fellini ha iniziato a pensare a Il Viaggio di Mastorna nei primi anni Sessanta, scrivendo note, disegnando scene e costumi, abbozzando la sceneggiatura e addirittura facendo i provini agli attori. Ha continuato a pensarci per tutta la vita, ma il film, alla fine, non fu realizzato mai. E come spesso accade, proprio per il suo essere rimasta incompiuta, l’ombra di Mastorna ha continuato ad aleggiare, in piccoli particolari narrativi, scenografici o musicali, in tutte le pellicole del maestro.

Il Viaggio di Mastorna è diventato un film leggendario, andando ad arricchire la schiera di opere incompiute che hanno costellato la storia del cinema, da Inferno di Bertolucci, a Porno di Pasolini e Alla ricerca del tempo perduto di Visconti. E il Centro Sperimentale di Cinematografia, in collaborazione con l’Istituto Luce che conserva tutti i materiali preparatori di questi lungometraggi, ha deciso di “dare vita” a quelle sceneggiature mai girate, realizzandone le tavole esecutive, pronte cioè per una realizzazione vera e propria.

Il progetto del Centro, quinquennale, prevede il lavoro su cinque pellicole mai girate e si apre con questa mostra sul Mastorna di Fellini, presentata in anteprima mondiale al Lucca Film Festival e Europa Cinema 2017. Gli studenti del Dipartimento di Scenografia, dopo un’analisi scrupolosa degli appunti, degli schizzi per i costumi e i personaggi e delle tante interviste in cui Fellini parlava del suo film, hanno tradotto i tanti spunti in immagini che presentano adesso a Viareggio sotto forma di 50 tavole esecutive delle scene. Insieme a queste, realizzate sotto la supervisione di Francesco Frigeri, scenografo e docente dei ragazzi, ci sono delle elaborazioni in computer grafica che rappresentano in 3D le scene reali volute da Fellini; alcuni bozzetti di abiti, realizzati dal Dipartimento del Costume del Centro e una colonna sonora che accompagna il visitatore durante la visita, in cui gli allievi del corso di recitazione proporranno i dialoghi scritti per il film.

La mostra è integrata da spezzoni video di interviste a Fellini che parla della pellicola mai realizzata e del provino per il Mastorna fatto a Marcello Mastroianni, nel teatro 5 di Cinecittà.

SEDE: GAMC Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea Lorenzo Viani - Viareggio

ORARIO: da martedì a domenica, ore 15.30-19.30

INGRESSO:  8 euro, 4 ridotto con visita alla GAMC

INFO: Tel. 0584 581118