Italia

Italia stampa

Un appello alle forze politiche in lizza per le prossime elezioni affinché «assumano un impegno pubblico, da onorare nella prossima legislatura, approvando una legge nazionale che regolamenti il consumo di gioco d’azzardo nel nostro Paese». È quello rivolto con la campagna «Mettiamoci in gioco», a cui aderiscono una quarantina di associazioni.

«Dal formaggio Asiago made in Japan al Grana carioca, dal Reggianito al Parmesao, dal Provolone al Romano, fino al Sardo e alla Mortadela, l’Unione Europea legalizza, attraverso la firma degli accordi di libero scambio, le imitazioni delle più note specialità del Made in Italy a tavola che hanno raggiunto il valore record di 60 miliardi di euro». A denunciarlo è oggi la Coldiretti in occasione dell’inaugurazione di Fieragricola di Verona, dove sono stati esposti per la prima volta i «tarocchi» ufficialmente autorizzati dalla Ue.

«Votare non è solo un diritto e un dovere di ciascun cittadino maggiorenne della Repubblica. Votare è prendere pienamente parte al destino del nostro Paese e dunque al nostro». Lo scrivono i giovani e gli studenti di Azione cattolica nell’appello al voto rivolto in maniera particolare ai loro coetanei, molti dei quali si apprestano a recarsi alle urne per la prima volta in occasione delle elezioni politiche del prossimo 4 marzo.

È improprio continuare a parlare di «Sistema Paese». «Sarebbe più corretto parlare di Sistema e di Paese in maniera distinta» perché «il matrimonio si è sciolto e Sistema e Paese, separati in casa, convivono faticosamente sotto lo stesso tetto, spesso guardandosi in cagnesco» e scambiandosi accuse reciproche. Lo afferma il presidente dell’Eurispes, Gian Maria Fara, presentando il Rapporto Italia 2018.

«Mettiamoci in gioco», la campagna nazionale contro i rischi del gioco d’azzardo chiede ai candidati alle elezioni politiche 2018 di assumere un impegno pubblico, da onorare nella prossima legislatura, che ha una priorità fondamentale: «Approvare una legge nazionale che regolamenti il consumo di gioco d’azzardo nel nostro Paese». Il gioco d’azzardo è diventato in pochi anni uno dei settori più rilevanti dell’economia italiana. 

«Sconcerto» per il disastro ferroviario avvenuto oggi sul treno dei pendolari a Milano, con l’auspicio che «la tecnica possa fare in modo che altre tragedie siano evitate»: è stato espresso oggi dal cardinale Gualtiero Bassetti, presidente della Cei, rispondendo al Sir a margine dell’incontro con i rifugiati nella chiesa del Gesù organizzato dal Centro Astalli a Roma.

«Far incontrare culture e popoli, stimolando anche l’Europa a sentire maggiormente la realtà del Mare Nostrum». È questo l’obiettivo dell’Incontro di riflessione e di spiritualità per la pace nel Mediterraneo, proposto dal presidente della Cei, il card. Gualtiero Bassetti, e che «ha suscitato un consenso unanime e convinto» del Consiglio permanente.

In vista del prossimo appuntamento elettorale i vescovo italiani rivolgono un duplice e unanime appello: «Agli elettori, perché superino senza esitazione ogni tentazione di astensionismo; ai candidati, perché avvertano la necessità di un cammino formativo e la responsabilità di mantenere per tutta la durata del mandato un vero rapporto con la ‘base’».