Italia

Italia stampa

«È inaccettabile la strage di sei bambini, annegati nel mare Egeo insieme a tre adulti che li accompagnavano, nell'ennesimo viaggio della speranza finito in tragedia. Occorre che l'Europa superi le sue sterili divisioni e affronti il fenomeno dell'immigrazione con una politica che coniughi umanità e sicurezza». Lo afferma con una nota la Comunità di Sant'Egidio evidenziando l'ennesimo naufragio in cui hanno perso la vita adulti e minori. 

«Da quel 2 giugno 1946, in cui si espressero i cittadini italiani, abbiamo vissuto anni intensi verso una profonda coesione del popolo italiano, in un cammino ispirato dalla nostra Carta Costituzionale, architrave delle Istituzioni e supremo riferimento per tutti». Lo scrive il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, nel messaggio al Capo di Stato Maggiore della Difesa, il generale Claudio Graziano, in occasione del 72° anniversario della Repubblica.

«Lavorare per la realizzazione dei valori che crediamo possano ispirare un vero cambiamento: solidarietà, superamento delle diseguaglianze, sviluppo dell’occupazione per tutti. È su questo che siamo pronti a confrontarci e a dare il nostro contributo al nuovo esecutivo». È l’augurio che le Acli rivolgono al premier Giuseppe Conte e al neo governo. 

Oggi a Trento, per presentare il suoi ultimo libro al festival dell'Economia, Carlo Cottarelli, che per tre giorni è stato presidente incaricato per un esecutivo tecnico, ha raccontato come è arrivata la chiamata di Mattarella e ha affrontato i temi di attualità politica, dal governo Conte alle esternazioni di Oettinger, fino alla possibile uscita dall'euro.

Sono finora 13.430 le persone migranti sbarcate sulle coste italiane da inizio 2018, il 77,7% in meno rispetto alle 60.228 che erano arrivate in Italia via mare nello stesso periodo del 2017 e il -71,95% rispetto alle 47.883 arrivate in Italia tra il 1° gennaio e il 1° giugno 2016. Il dato è stato diffuso poco fa dal ministero degli Interni, considerati gli sbarchi rilevati entro le 8 di questa mattina.

«Lavoreremo intensamente per realizzare gli obiettivi politici che abbiamo anticipato nel contratto di governo». Lo ha assicurato il nuovo presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, dopo aver dato lettura della lista dei ministri che comporranno il Governo da lui guidato. «Lavoreremo con determinazione - ha aggiunto - per migliorare la qualità di vita di tutti gli italiani». Ecco i ministri.