Italia
stampa

Editoria: Zanotti (Fisc), «non escludere dai tavoli istituzionali la voce delle periferie»

«Accogliamo con favore i provvedimenti assunti dal governo Renzi in tema di editoria». È il commento di Francesco Zanotti, presidente della Fisc (la Federazione cui fanno capo 189 settimanali cattolici), in merito ai provvedimenti di questi ultimi giorni.

Parole chiave: fondi per l'editoria (1), editoria (83)

In particolare, spiega Zanotti, “ci riferiamo all’equo compenso e al fondo straordinario di 120 milioni di euro in tre anni. Esamineremo nel dettaglio le singole disposizioni per formulare un giudizio più approfondito nel merito. Alcune nostre richieste, soprattutto per quel che concerne l’assunzione di nuovi giornalisti, sono state fatte proprie dal sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega all’editoria. Ora valuteremo la loro reale applicazione”.

Invece, nota il presidente Fisc, “dispiace aver dovuto constatare come si sia proceduto nell’emanazione di questi due provvedimenti senza aver riascoltato tutte le associazioni di categoria, come invece promesso dallo stesso sottosegretario in precedenti riunioni tenutesi l’8 e il 14 maggio scorso, la prima sul fondo straordinario, la secondo sull’equo compenso. Non vorremmo, a questo punto, che quanto accaduto diventasse la prassi e che per il futuro il governo continui a confrontarsi solo con alcuni. Non si possono escludere dai tavoli istituzionali i piccoli editori che rappresentano la voce delle periferie”.

Fonte: Sir
Editoria: Zanotti (Fisc), «non escludere dai tavoli istituzionali la voce delle periferie»
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento