Italia
stampa

Elezioni Ue: Costalli (Mcl), impressionante astensionismo, ora le riforme

«Vince Matteo Renzi, perdono Grillo e Berlusconi, mentre lo scontento dei cittadini si legge attraverso il dato impressionante della crescita dell'astensionismo». È il commento di Carlo Costalli, presidente del Movimento cristiano lavoratori (Mcl), a seguito delle votazioni per le elezioni europee.

«Ha vinto anche l'Europa perché inferiori alle attese, se pur importanti soprattutto in Francia e Gran Bretagna, i risultati degli euroscettici e vince in Italia la voglia di stabilità, condizione indispensabile per fare le riforme», ha continuato Costalli. «Vogliamo un'Europa migliore, diversa da quella dei poteri finanziari e della recessione, che riprenda iniziative a favore della vita, della famiglia, del lavoro, affermare la sussidiarietà - ha aggiunto il presidente - e che faccia un passo avanti verso un'unione politica. In questo senso la buona tenuta del Ppe a livello europeo è un buon segnale». «In Italia - ha concluso il leader del Mcl - va rifondata anche un'area popolare che esce sfaldata dalle elezioni su programmi chiari, piattaforme condivise, non su personalismi o leaderismi e che deve rinnovarsi radicalmente per arrivare a un bipolarismo positivo tra un'area popolare e un'area socialdemocratica, e fare realmente le riforme».

Fonte: Sir
Elezioni Ue: Costalli (Mcl), impressionante astensionismo, ora le riforme
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento