Italia
stampa

Elezioni regionali: Costalli (Mcl), «aumenta astensionismo. democrazia a rischio»

«Aumenta l‘astensionismo, un italiano su due non vota: è allarme sulla tenuta della democrazia», è quanto ha affermato Carlo Costalli, presidente del Movimento Cristiano Lavoratori (Mcl), all’indomani della tornata elettorale amministrativa che ha chiamato alle urne milioni di italiani.

Elezioni

«Abbiamo assistito a una campagna elettorale stanca e senza motivazioni - dice il presidente Mcl - Si è votato per le Regioni che agli occhi della gente sono conosciute per i ritardi, le inefficienze, gli scandali che hanno lasciato un segno negativo profondo in termini di credibilità perduta, una campagna elettorale in cui non si è parlato di programmi ma solo di ‘beghe’ nazionali. Emerge su tutto la crescente disaffezione degli elettori alla politica litigiosa, chiusa nei palazzi, che non ascolta ed evita il confronto con le realtà vive del Paese».

Per Costalli «il tema del futuro è la ricostruzione dei partiti e della politica» che deve passare per la ricostruzione di «un‘area popolare alternativa al Pd su programmi chiari e con Berlusconi che deve fare definitivamente un passo indietro» e dello stesso Pd, «oggi ridotto a una federazione di bande in guerra fra loro, con Renzi in sfida contro tutti, un partito in cui hanno vinto i soliti Emiliano, Rossi, De Luca… in barba al rinnovamento». «C’è in Italia una volontà di partecipazione che si esprime nell‘associazionismo, nel volontariato, nell‘impegno sociale, una realtà che vuole ricostruire, anche moralmente, il Paese, ponendo un argine alla politica autoreferenziale che non ascolta i cittadini, e che ha perso credibilità soprattutto agli occhi dei giovani. Da qui dobbiamo ripartire se vogliamo arginare astensionismo e populismi vari», ha concluso Costalli.

Fonte: Sir
Elezioni regionali: Costalli (Mcl), «aumenta astensionismo. democrazia a rischio»
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento