Italia
stampa

Giorgio Napolitano a Papa Francesco: schiavitù «ancora troppo diffusa»

«Spetta alle Istituzioni e ai Governi agire sulle cause sociali ed economiche che portano alcuni esseri umani ad abusare di altri, attraverso forme di costrizione fisica e psicologica mentre, sul piano politico, l‘attenzione deve essere rivolta in primo luogo alle politiche del lavoro e all‘istruzione, che costituiscono gli strumenti fondamentali per costruire una società più giusta e rispettosa dell‘uomo». È quanto scrive il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, in una lettera inviata a Papa Francesco in occasione della Giornata mondiale della pace celebrata ieri.

Parole chiave: Giorgio Napolitano (141), Schiavitù (11)

Richiamando il testo del messaggio del Pontefice, dal titolo «Non più schiavi ma fratelli», diffuso in occasione della Giornata, Napolitano torna sul tema della schiavitù che, afferma, «è solo apparentemente lontano da noi, nel tempo e nello spazio».

«Malgrado la quotidiana condanna sul piano del diritto e le reiterate dichiarazioni di principio - scrive Napolitano - sono ancora oggi troppo frequenti e diffuse molteplici forme di privazione della libertà e dignità degli esseri umani». Per questo, secondo il presidente della Repubblica, «deciso deve essere lo sforzo nella lotta alla criminalità nelle sue svariate forme, dallo sfruttamento della prostituzione alla pratica del lavoro nero, dalla corruzione al traffico di esseri umani». Napolitano, inoltre, condivide «l‘ammirazione e la gratitudine», espresse dal Papa nel suo Messaggio, «per l‘enorme lavoro silenzioso delle tante associazioni di volontariato, sia religiose che laiche, attive in questi campi, spesso a costo di grandi sacrifici personali da parte dei loro membri. La loro quotidiana fatica - sono parole di Napolitano - deve costituire uno sprone per i responsabili della vita politica, affinché si impegnino al loro fianco per garantire a tutti condizioni di vita migliori».

Fonte: Sir
Giorgio Napolitano a Papa Francesco: schiavitù «ancora troppo diffusa»
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento