Italia
stampa

Giornata memoria e impegno: parenti vittime mafia incontreranno il Papa

«Per i familiari delle vittime innocenti delle mafie l’incontro con Papa Francesco è un dono. Un dono tanto più grande perché precede, anzi apre», la «Giornata della memoria e dell’impegno». Don Luigi Ciotti, presidente dell’associazione “Libera”, commenta l’incontro tra il Santo Padre e i familiari delle vittime di mafie, in programma il 21 marzo a Roma.

Percorsi: Mafia - Papa Francesco
Parole chiave: Libera (74)

Lo si apprende da una dichiarazione diffusa oggi in Sala stampa vaticana. L’appuntamento si svolgerà presso la parrocchia di San Gregorio VII, in via San Gregorio VII 6, nei pressi del Vaticano, dalle ore 17.30 alle ore 19 circa. “Il 21 marzo è per loro - e sarebbe bello lo diventasse, istituzionalmente, per tutti gli italiani - il giorno in cui i loro cari, in tante città d’Italia, vengono chiamati per nome, uno a uno, in un appello rivolto alle coscienze di tutti”, dice don Ciotti. “Quei nomi vengono pronunciati ma sono quei nomi, in realtà, a chiamarci”. Il sacerdote aggiunge: “La disponibilità del Papa ad accompagnare i familiari a questo momento carico di dolore ma anche di speranza, è segno di un’attenzione e di una sensibilità che loro hanno colto sin dal primo momento. Attenzione verso tutta l’umanità fragile, ferita. Ma attenzione, anche, per lo specifico tema delle mafie, della corruzione, delle tante forme d’ingiustizia che negano la dignità umana. Voce di una Chiesa che salda il cielo e la terra, e che della denuncia fa annuncio di salvezza”.

Dal 1996 il 21 marzo si ricordano in tutta Italia le vittime innocenti delle mafie: l’incontro con il Papa si colloca in tale contesto. Ogni anno la manifestazione principale si tiene in una città d’Italia diversa e nel 2014 si svolgerà a Latina. Dunque venerdì 21 marzo “arriveranno da tutta Italia 700 familiari delle vittime delle mafie in rappresentanza di circa 15mila persone che hanno subito il dolore della perdita di un loro caro per mano della violenza mafiosa”, spiegano i promotori di Libera. Il giorno successivo, 22 marzo, per le vie di Latina “si ritroveranno in un grande abbraccio ai familiari migliaia di persone, soprattutto giovani, provenienti da tutta Italia che, dopo il corteo e la lettura dei nomi dal palco, si fermeranno a ragionare insieme all’interno dei 25 seminari, laboratori e spettacoli sui temi della legalità e dell’impegno civile contro le mafie”. Tutte le informazioni sulla due-giorni sono disponibili sul sito www.memoriaeimpegno.it.

Fonte: Sir
Giornata memoria e impegno: parenti vittime mafia incontreranno il Papa
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento