Italia
stampa

Lampedusa: Comune invita famiglie ad accogliere i profughi, tante disponibilità

Le famiglie di Lampedusa, su invito del sindaco Giusi Nicolini, si sono rese disponibili ad accogliere in casa i profughi, soprattutto donne e bambini, attualmente nel sovraffollato Centro di Contrada Imbriacola.

Percorsi: Immigrati
Parole chiave: Lampedusa (121), profughi (188), sbarchi (249)

Lo dice al Sir Damiano Sferlazza, vicesindaco di Lampedusa. «Abbiamo inviato ieri una lettera a tutti i lampedusani - conferma - e già stamattina sono arrivate tantissime persone a chiedere informazioni e a offrire la propria disponibilità per un pranzo, un servizio doccia o un posto letto per la notte. Vogliamo dare, in coordinamento con la parrocchia, una accoglienza dignitosa allo straniero che vive accanto noi, in una situazione di grande difficoltà. Non vogliamo dimostrare nulla solo continuare a fare quello che abbiamo sempre fatto. A noi non costa nulla, per i profughi fa una grande differenza. Il sindaco l'ha ritenuto un atto doveroso». Dell'iniziativa sono stati appena informati il premier Enrico Letta e il presidente della Commissione Ue Josè Manuel Barroso e le altre autorità ora in visita a Lampedusa, tra le contestazioni della popolazione, che chiede maggiori interventi per arginare il dramma delle vittime del mare. Anche la prefettura è stata informata dell'iniziativa del Comune, «ma non si è ancora pronunciata», precisa Sferlazza.

Lampedusa: Comune invita famiglie ad accogliere i profughi, tante disponibilità
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento