Italia
stampa

Misericordie, a Roma dal 28 al 30 ottobre l’«High School» per dirigenti e responsabili

«Con-fini di Misericordia le opere di Comunità vanno oltre i margini» è il titolo della terza edizione della High School rivolta ai dirigenti, responsabili e coordinatori delle Misericordie Italiane promosso dal Centro Studi «Alfredo Merlini» e dalla Confederazione Nazionale Misericordie d’Italia che si svolgerà a Roma dal 28 al 30 ottobre nell’ auditorium di Villa Aurelia (via Leone XIII).

Percorsi: Misericordie
Volontari delle Misericordie

Il titolo dell’iniziativa di quest’anno contiene al suo interno due significati: da una parte il confine dell’operare oggi delle Misericordie, su cosa si impegnano su cosa intervengono, ma anche cosa non fanno e che cosa invece dovrebbero fare rispetto ai bisogni sociali. Dall’altra parte la dimensione del fine, del perché si opera che richiama anche ad una scelta precisa, quella di quali opere considerare e sulle quali investire.

Durante i tre giorni si alterneranno docenti universitari esperti di economia, terzo settore, componenti della dirigenza nazionale delle Misericordie.

Entrando nel particolare i lavori prenderanno il via venerdì alle 17 con i saluti del Presidente nazionale Roberto Trucchi, 17,30 si proseguirà con una plenaria dal titolo «Il Modello Misericordie» alla quale parteciperanno Luca Fazzi dell’Università di Trento e Gianfranco Marocchi direttore di «Welfare oggi», introdurrà Andrea Del Bianco direttore della Confederazione Nazionale delle Misericordie D’Italia.

Sabato 29 ottobre durante la prima plenaria, prevista per le 9,15 si parlerà di «Il Contesto Valoriale in cui ci muoviamo per comprendere il ruolo di una organizzazione di comunità»: parteciperà lo scrittore e filosofo Marco Guzzi con introduzione di Aldo Intaschi membro del consiglio di presidenza con delega alla formazione. La seconda plenaria è prevista per le 11,30 ed avrà come argomento centrale «guardare capovolgendo lo sguardo aiuta a partire davvero dagli ultimi», relatrice sarà Filomena Maggino dell’Università di Firenze cofondatrice dell’Associazione Italiana degli studi sulla qualità della vita, l’introduzione sarà di Gianni Salvadori, Segretario generale della Confederazione nazionale delle Misericordie d’Italia.

Nel pomeriggio dalle 15 alle 17,30 la discussione proseguirà nei gruppi di lavoro coordinati dai componenti dello Staff della Confederazione e del Consiglio di Presidenza del Centro Studi.

Domenica 30 ottobre, a partire dalle 9, saranno ripresi i temi principali emersi nei gruppi di lavoro del sabato e successivamente alle 9,30 ci sarà l’intervento di Suor Alessandra Smerilli, docente stabile della Pontificia Facoltà di Scienze dell’Educazione «Auxilium» di Roma sul tema «le persone vengono, le opere camminano, le organizzazioni si muovono». Le conclusioni finali alle ore 12 saranno tirate dal Presidente Roberto Trucchi.

Per maggiori info: www.misericordie.it/con-fini-di-misericordia-dal-28-al-30-ottobre-torna-lhigh-school

Misericordie, a Roma dal 28 al 30 ottobre l’«High School» per dirigenti e responsabili
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento