Italia
stampa

Omofobia: Belletti, «Barilla, alla faccia del no ad ogni discriminazione»

«L’incredibile potenza di fuoco messa in campo a livello nazionale e internazionale contro le libere parole di Guido Barilla sulla “famiglia tradizionale” (parole peraltro rispettose di tutti e tutte le forme di vita privata) deve far riflettere seriamente tutti coloro a cui sta a cuore la libertà di opinione e di parola in questo Paese» commenta il presidente del Forum, Francesco Belletti.

Percorsi: Famiglia
Parole chiave: omofobia (10)

«Neanche affermare di essere a favore dei “matrimoni gay” ha protetto la sua libertà di espressione nei confronti dell’idea di famiglia da attacchi personali, slogan e battute sugli “spaghetti eterosessuali” e addirittura minacce di boicottaggio commerciale. Quanto costa la libertà di pensiero in questo Paese! Non che ci piaccia la famiglia del Mulino Bianco, «rappresentazione ideale di una famiglia felice e sorridente che non corrisponde alla concretezza della famiglia reale. Il vero tema è questo: gli attacchi a Barilla sono solo la prova generale di quello che succederà se verrà approvata definitivamente la legge contro l’omofobia che la Camera ha sciaguratamente votato. Quanti potranno affermare, da liberi cittadini, la propria libera opinione su cosa è famiglia, senza essere portati in tribunali, giudicati e condannati da giudici “politicamente super corretti”? Peraltro siamo certi» conclude Belletti «che le condanne saranno eseguite immediatamente, e le porte del carcere e i periodi di rieducazione e di lavori socialmente utili, che anche questa legge prevede, saranno immediati e tempestivi».

Fonte: Comunicato stampa
Omofobia: Belletti, «Barilla, alla faccia del no ad ogni discriminazione»
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Avatar
Annalisa 01/10/2013 19:49
La libertà di opinione del signor Barilla è perfettamente tutelato: nessuno infatti lo ha censurato.
I cittadini hanno risposto sul web come meglio hanno ritenuto opportuno.
Ciascuno senza offendere potrà continuare ad esprimere le proprie opinioni, altri di controbattere.
Questa è la libertà di opinione: ognuno si esprime, ognuno controbatte.
In maniera però onesta, per favore: parlare di carcere, di lavori socialmente utili, addirittura riesumare i periodi di rieducazione beh... ma dove sarebbe scritta tutta 'sta roba?
Le chiedo invece: un'aggravante a chi riempie di botte un'altra persona per ciò che è, cioè omosessuale...
ma mi spiegate cosa c'è di tanto sbagliato?
Concentriamoci sul problema reale, non distorciamo la questione!

Totale 1 commenti

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento