Italia
stampa

Papa Francesco a Festival Dsc, «andare oltre e prendere l'iniziativa»

«La situazione di crisi sociale ed economica nella quale ci troviamo può spaventarci, disorientarci o farci pensare che la situazione è così pesante da concludere che noi non possiamo farci niente», ma «noi siamo chiamati ad andare oltre e rispondere ai bisogni reali». Lo ha detto Papa Francesco, in un videomessaggio per la IV edizione del Festival della Dottrina sociale della Chiesa, apertosi ieri a Verona..

«L‘etica cristiana non è una dogana alla pluralità di espressioni con le quali si manifesta il bene e la cura del prossimo - ha affermato -. Andare oltre vuol dire allargare e non restringere, creare spazi e non limitarsi al loro controllo. Sarebbe bellissimo se i molteplici rivoli del bene andassero a creare un fiume grande la cui acqua vince l‘aridità e porta nuova fecondità, facendo risplendere e rendere bella e amabile questa vita e questo tempo. Andare oltre significa liberare il bene e goderne i frutti». In realtà, «per andare oltre è necessario prendere l‘iniziativa». Oggi anche in ambito economico «è urgente prendere l‘iniziativa, perché il sistema tende ad omologare tutto e il denaro la fa da padrone». Prendere l'iniziativa in questi ambiti «significa avere il coraggio di non lasciarsi imprigionare dal denaro». Dunque, «il vero problema non sono i soldi, ma le persone: non possiamo chiedere ai soldi quello che solo le persone possono fare o creare».

«Prendere l'iniziativa significa sviluppare un‘impresa capace di innovazione non solo tecnologica; occorre rinnovare anche le relazioni di lavoro sperimentando nuove forme di partecipazione e di responsabilità dei lavoratori, inventando nuove formule di ingresso nel mondo del lavoro, creando un rapporto solidale tra impresa e territorio», ha spiegato Francesco, per il quale prendere l‘iniziativa significa anche «superare l'assistenzialismo». Fermarsi, invece, «significa chiedere ancora e sempre allo Stato o a qualche ente di assistenza, muoversi significa creare nuovi processi. E qui è il segreto: creare nuovi processi e non chiedere che ci diano nuovi spazi. Questi nuovi processi non sono il risultato di interventi tecnici, sono i risultati di un amore, che, sollecitato dalle situazioni, non è contento finché non inventa qualcosa e diventa risposta». Prendere l'iniziativa significa - sempre secondo il Santo Padre - «considerare l'amore come la vera forza per il cambiamento. Amare il proprio lavoro, essere presenti nelle difficoltà, sentirsi coinvolti e rispondere responsabilmente è attivare quell'amore che ciascuno di noi ha nel cuore, perché lo Spirito ce l'ha donato. Prendere l‘iniziativa è la risposta a quel di più che è tipico dell'amore». Per il Papa, «se noi stiamo dentro il tempo con questo di più, questo di più dell'amore, avvieremo sicuramente qualcosa di nuovo che favorirà la crescita del bene».

Fonte: Sir
Papa Francesco a Festival Dsc, «andare oltre e prendere l'iniziativa»
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento