Italia
stampa

Sentenza Usa su coppie gay: Scienza & vita, l'Italia non è gli Usa

«Non possiamo condividere la deriva di una società che, avvalendosi ideologicamente della teoria del gender, vuole garantire un'uguaglianza eliminando la differenza». È quanto afferma Paola Ricci Sindoni, presidente nazionale dell'Associazione Scienza & Vita, a proposito della decisione della Corte Suprema Usa in tema di equiparazione delle diverse forme di famiglia, compresa quella omosessuale.

Percorsi: Scienza & Vita - Usa
Parole chiave: gay (52), matrimonio gay (15)

 La sentenza, fa notare Ricci Sindoni, «ha immediatamente scatenato entusiasmo da parte di quanti chiedono che l'Italia non resti indietro e si adegui alla ‘civiltà' espressa dall'ordinamento statunitense». Ogni nazione, invece, «ha il diritto-dovere di formulare soluzione proprie, tenendo conto della propria cultura e del proprio ethos». «Non v'è dubbio - osserva la presidente di Scienza & Vita - che questa sentenza abbia valore storico, soprattutto perché scardina pesantemente la legge naturale che vuole siano un uomo e una donna a trasmettere la vita all'interno di un istituto riconosciuto socialmente». «La pretesa di uniformare e rendere neutro ciò che neutro e uniforme non è, vuol dire imporre un'equivalenza che non trova fondamento né antropologico né culturale», conclude la presidente.

Sentenza Usa su coppie gay: Scienza & vita, l'Italia non è gli Usa
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento