Italia
stampa

Servizio civile universale: Cnesc, soddisfazione per l’approvazione della legge

La Cnesc (Conferenza nazionale enti Servizio civile), in attesa di leggere il testo completo, «esprime soddisfazione per l’approvazione definitiva» da parte del Consiglio dei ministri del Governo Gentiloni, in una seduta di particolare importanza, del decreto legislativo richiesto dall’Art. 8 della legge 106/2016 per l’attivazione del Servizio civile universale (Scu).

Servizio civile nazionale (Foto Sir)

In una nota, diffusa oggi, la Cnesc osserva che l’ambizione della legge «è proprio l’universalità, cioè il coinvolgimento di tutti i giovani, italiani e stranieri regolarmente soggiornanti, che volontariamente chiederanno di farlo. È una responsabilità educativa che fa il paio con quella sociale di essere presenti in modo efficace in tutte le situazioni in cui serve una difesa civile e non armata per la coesione, la giustizia, la solidarietà delle nostre comunità». «Si apre – afferma la Cnesc – anche una fase nuova nelle relazioni fra Istituzioni e il Terzo Settore, pilastro del servizio civile in Italia. Sarebbe stata necessaria una sede ove istituzioni statali e regionali, i comuni, i rappresentanti dei giovani, il Terzo Settore potessero indirizzare gli obiettivi del Servizio civile universale e coordinarsi. Questa opportunità non c’è e va assolutamente evitato che il Servizio civile universale torni ad essere considerato uno strumento di nicchia, anziché una risorsa nazionale».

Soddisfazione è stata espressa anche da Salesiani per il Sociale – Federazione Scs/Cnos.  «L’istituto del Servizio civile universale, per noi salesiani, rafforza la missione educativa e pastorale che Don Bosco ci affida: formare ‘onesti cittadini e buoni cristiani'», sottolinea don Giovanni D’Andrea, presidente di Salesiani per il Sociale – Federazione Scs/Cnos, ente che coordina il servizio civile nazionale ed estero con i salesiani. «Ci affascina molto la sua valenza ‘universale’, aperto cioè a tutti i giovani, italiani e stranieri regolarmente residenti: una bella opportunità di confronto, dialogo e crescita», aggiunge.

«Sarebbe stato utile – evidenzia la nota – avere un luogo di dialogo ad hoc dove istituzione pubblica, terzo settore, e giovani potessero confrontarsi e quindi migliorare sempre più il Servizio civile universale per non correre il rischio di minimizzare quella che è una grande risorsa da offrire a tutti i giovani. Il nostro impegno sarà quello di trovare strade che possano realizzare questa ‘opportunità per tutti’. Questo è un primo passo, ne seguiranno altri per concretizzare il prima possibile quanto il decreto legislativo sancisce».

Servizio civile universale: Cnesc, soddisfazione per l’approvazione della legge
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento